Domenica 16 Giugno 2024
Il Presidente Sergio Mattarella richiama alla necessità di una pace non disarmata, respingendo compromessi pericolosi e sottolineando l'importanza di difendere l'Ucraina. Un monito chiaro a livello nazionale e internazionale

La pace non si baratta con i diritti

Il Presidente Sergio Mattarella richiama alla necessità di una pace non disarmata, respingendo compromessi pericolosi e sottolineando l'importanza di difendere l'Ucraina. Un monito chiaro a livello nazionale e internazionale

di RAFFAELE MARMO
Mentre il campo largo si disintegra su una vicenda giudiziaria, il centrodestra si ricompatta facendo scudo intorno a Daniela Santanchè. Da un lato, nel centrodestra, ci sono un’alleanza e un preciso obiettivo politico. Dall'altro, a sinistra, per ora solo opportunismo senza prospettiva per un mezzo voto in più

La sinistra paga l’opportunismo senza prospettiva

Mentre il campo largo si disintegra su una vicenda giudiziaria, il centrodestra si ricompatta facendo scudo intorno a Daniela Santanchè. Da un lato, nel centrodestra, ci sono un’alleanza e un preciso obiettivo politico. Dall'altro, a sinistra, per ora solo opportunismo senza prospettiva per un mezzo voto in più

di AGNESE PINI
L'attentato di Mosca diventa particolarmente destabilizzante se calato nel contesto di guerra. Il rischio è che i servizi segreti russi possano usarlo per creare collegamenti pretestuosi con l’Ucraina e intensificare gli attacchi a Kiev o ad altri Paesi nel mirino di Putin, come Finlandia e Svezia. E questo mentre l'Europa appare ancora una volta divisa e confusa

L'ultimo azzardo del grande manipolatore

L'attentato di Mosca diventa particolarmente destabilizzante se calato nel contesto di guerra. Il rischio è che i servizi segreti russi possano usarlo per creare collegamenti pretestuosi con l’Ucraina e intensificare gli attacchi a Kiev o ad altri Paesi nel mirino di Putin, come Finlandia e Svezia. E questo mentre l'Europa appare ancora una volta divisa e confusa

di AGNESE PINI
Il piano inclinato su cui l’Europa, dallo scoppio della guerra in Ucraina, cerca di tenersi in equilibrio con sempre più fatica, sta diventando così ripido da rassomigliare ormai alla parete di un dirupo. La domanda su cui ci si divide è: quello russo è un attacco a Kiev o all’intera Europa?

Europa in bilico sul piano inclinato della guerra

Il piano inclinato su cui l’Europa, dallo scoppio della guerra in Ucraina, cerca di tenersi in equilibrio con sempre più fatica, sta diventando così ripido da rassomigliare ormai alla parete di un dirupo. La domanda su cui ci si divide è: quello russo è un attacco a Kiev o all’intera Europa?

di AGNESE PINI
Biden ha accolto Meloni per la seconda volta in sette mesi, e lo ha fatto all’inizio della presidenza italiana del G7. Un passaggio strategico, se pensiamo che proprio grazie al palcoscenico internazionale il nostro Paese potrà ritagliarsi un ruolo di primo piano sui principali e più delicati dossier: dall’Ucraina a Gaza

L’asse con gli Usa assicurazione sul Governo

Biden ha accolto Meloni per la seconda volta in sette mesi, e lo ha fatto all’inizio della presidenza italiana del G7. Un passaggio strategico, se pensiamo che proprio grazie al palcoscenico internazionale il nostro Paese potrà ritagliarsi un ruolo di primo piano sui principali e più delicati dossier: dall’Ucraina a Gaza

di AGNESE PINI
La prima vera vittoria di coalizione dei progressisti archivia l’errore del 2022 di Enrico Letta, che guidò il Pd verso un’elezione persa in partenza, coi partiti di centrosinistra in ordine sparso. Ma prima di dire che il vento è cambiato Schlein dovrà continuare a vedersela con l’opposizione di una buona fetta del suo partito e con le aspirazioni di leadership di Conte

Tra campo largo e pragmatismo: è presto per dire che il vento è cambiato

La prima vera vittoria di coalizione dei progressisti archivia l’errore del 2022 di Enrico Letta, che guidò il Pd verso un’elezione persa in partenza, coi partiti di centrosinistra in ordine sparso. Ma prima di dire che il vento è cambiato Schlein dovrà continuare a vedersela con l’opposizione di una buona fetta del suo partito e con le aspirazioni di leadership di Conte

di AGNESE PINI
Come è stato possibile? Finito il clamore ci ricorderemo di loro, di quegli uomini uccisi da cemento? O invece li dimenticheremo, come ci siamo dimenticati di tutti, o quasi, numeri di statistiche da rispolverare puntualmente all’ennesima strage? Perché se il lavoro è il fondamento che fa dell’uomo un uomo, allora uccidere un uomo sul lavoro, di lavoro, per il lavoro, significa togliergli proprio tutto: la vita e anche la dignità

Crollo di Firenze, quante vite calpestate non per caso né per destino

Come è stato possibile? Finito il clamore ci ricorderemo di loro, di quegli uomini uccisi da cemento? O invece li dimenticheremo, come ci siamo dimenticati di tutti, o quasi, numeri di statistiche da rispolverare puntualmente all’ennesima strage? Perché se il lavoro è il fondamento che fa dell’uomo un uomo, allora uccidere un uomo sul lavoro, di lavoro, per il lavoro, significa togliergli proprio tutto: la vita e anche la dignità

di AGNESE PINI
Più Letti
Autopromo
Autopromo
Magazine e Spettacoli
Autopromo
Qn Economia
Autopromo
Autopromo