Distribuzione regionale dei casi attualmente positivi al Covid-19 (Gimbe)
Distribuzione regionale dei casi attualmente positivi al Covid-19 (Gimbe)

Roma, 30 dicembre 2020 -  Il nuovo bollettino diramato dal ministero della Salute sull'epidemia da Coronavirus in Italia oggi non regala dati molto confortanti, registrando un netto incremento dei nuovi positivi rispetto a ieri (circa 5mila in più) sia pure con circa 40mila tamponi processati in più. Ma il rapporto positivi-tamponi è salito al 9,6% (ieri era delll'8,7%). Meno sensibile la dimunizione dei ricoveri con sintomi. Resta sempre alto, pur calando, il numero dei morti.

Bollettino Covid del 31 dicembre: i dati regione per regione

Da qualche giorno è iniziata in Europa la somministrazione del vaccino Pfizer e oggi la Gran Bretagna ha dato il via libera anche al farmaco Oxford - AstraZeneca. E, mentre si scalda il dibattito sull’obbligatorietà del vaccino anti-Covid, dopo alcuni ritardi sono arrivate in Italia altre 470mila dosi. Ma per vedere i primi risultati della campagna bisognerà attendere fino a "quando saranno vaccinate circa 10/15 milioni di persone", ha dichiarato Giuseppe Conte nella conferenza di fine anno. Quindi "non prima di aprile - ha sottolineato il premier -, in primavera potremo avere i primi risultato significativi". Intanto, resta solo un giorno alla fine del 2020 e si pensa alla ripartenza nel 2021. Uno dei nodi cruciali è sicuramente la riapertura della scuola: il Ministero ha reso noto che il Cts ha approvato la riapertura, sostendo che gli istituti "'non sono luogo pericoloso per contagio". 

Il consigliere del ministro della Salute, Walter Ricciardi dice: "L'inizio della campagna vaccinale non significa che il nostro comportamento cambierà rispetto alla protezione dal virus: per tutto il 2021 le misure resteranno uguali ad adesso, dal distanziamento fisico alle mascherine,all'igiene delle mani. Ma con le vaccinazioni cominceremo ad avere meno morti e meno malati e questo rassicura tutti".

Intanrto l'Agenas fa sapere che i posti nelle terapie intensive occupati da pazienti Covid sono il 30% di quelli disponibili, ovvero si attestano proprio sulla soglia definita di allerta, ma non la superano più come era accaduto per molte settimane. A superare la soglia d'allerta del 30% d sono 6 regioni, rispetto alle 9 di una settimana fa: Friuli Venezia Giulia (34%), Lazio (32%), Lombardia (40%), Provincia autonoma di Trento (51%), Piemonte (31%) e Veneto (37%).

L'autocertificazione per girare in zona rossa / Pdf

Covid, il bilancio del 30 dicembre 2020

Complessivamente dall'inizio dell’epidemia in Italia si è riscontrata la positività di 2.083.689 persone, + 16.202 (ieri + 11.224). Le persone attualmente positive sono 564.395, - 4.333 (ieri - 6.493), i dimessi/guariti sono 1.445.690, + 19.660 (ieri +17.044), i morti sono 73.604, + 575 (ieri + 659), i ricoverati con sintomi sono 23.566, - 96 (ieri - 270), in terapia intensiva ci sono 2.528 pazienti, - 21 (ieri - 415). I nuovi ingressi in terapia intensiva sono 175 (ieri 256). Sono stati processati 169.045 tamponi (ieri 128.740): di conseguenza il rapporto nuovi popsitivi-tamponi è oggi del 9,6% (ieri 8,7%). Per quanro riguarda le regioniè sempre il Veneto a registrare il numero maggiore di nuovi casi (+ 2.986), seguito da Lombardia (+ 1.673), Puglia (+ 1.470), Emilia Romagna (+ 1.427), Lazio (+ 1.333).

I numeri delle Regioni

Le notizie locali / Veneto

Non accenna a calare il numero degli infettati in Veneto: nelle ultime 24 ore sono 2.986 in più, dato che porta la cifra complessiva dei positivi al Covid da inizio pandemia a 249.075. I morti sono 112 in più, dato che fa raggiungere un totale di 6.410 deceduti. Dal bollettino della Regione Veneto emerge che nelle ultime ore è sceso di 7 unità il numero dei ricoverati in terapia intensiva (390 il totale).

Lombardia

Oggi in Lombardia si contano 1.673 nuovi casi a fronte di 23.878 tamponi effettuati, i morti sono 80. Il tasso di positività è al 7%, mentre continuano a diminuire i ricoverati in terapia intensiva (-17) e nei reparti (-17). I guariti/dimessi sono 3.015, portando così il totale a  397.010. Dei contagiati odierni 112 sono 'debolmente positivi', la provincia più colpita è quella di Milano con 450 nuovi casi (di cui 115 nel capoluogo). Dall'inizio dell'epidemia in regione si contano 25.038 decessi.

Piemonte

Sono 1.084 i nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 in Piemonte, pari al 5,8% dei 18.613 tamponi eseguiti, di cui 9.646 antigenici. Dei 1084 nuovi casi, gli asintomatici sono 524, pari al 48,3%.  I ricoverati in terapia intensiva sono 192 (- 4 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 2957 (-72 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 27.909. I tamponi diagnostici finora processati sono 1.998.440 (+ 18.613 rispetto a ieri). Infine sono 33 i nuovi decessi (iltotale delle vittime sale così a 7.893).

Emilia Romagna

Risalgono i contagi (e i ricoveri) Covid in Emilia Romagna: sono 1.427 in più rispetto a ieri (590 gli asintomatici) su un totale di 18.360 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. Si registrano 69 nuovi decessi: quattro a Piacenza, tre in provincia di Parma, sei nel modenese, 21 in provincia di Bologna, cinque a Imola, nove nel ferrarese, 10 in provincia di Ravenna, quattro a Forli'-Cesena, sei nel Riminese, oltre a un decesso di un uomo residente in altra regione.

Toscana

In Toscana sono 119.696 i casi di positività al Coronavirus, 460 in più rispetto a ieri. I nuovi casi sono lo 0,4% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,7% e raggiungono quota 106.304 (88,8% dei casi totali). I tamponi eseguiti sono in totale 1.872.240, 11.236 in più rispetto a ieri, di cui il 4,1% positivo. Sono invece 3.346 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 13,7% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 4.817 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 9.737, -2,8% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.029 (7 in meno rispetto a ieri), di cui 160 in terapia intensiva (3 in più). Oggi si registrano 23 nuovi decessi

Lazio

Nel Lazio sono 74.463 i casi attualmente positivi, di cui 2.808 ricoverati, 303 in terapia intensiva e 71.352 in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'epidemia i guariti sono in totale 83.125, i decessi 3.696 e il totale dei casi esaminati è pari a 161.284. I nuovi casi di oggi sono 1.333 e i morti 66.

Campania

Sono 930 i positivi in Campania nelle ultime 24 ore, di cui 857 asintomatici e 73 sintomatici, su 11.985 tamponi. Il totale dei positivi arriva a 188.119 su un totale tamponi pari a 2.016.361. I decessi sono 47, di cui 9 nelle ultime 48 ore e 38 in precedenza ma registrati ieri, per un totale complessivo di 2.812.

Marche

Nelle Marche sono stati individuati nelle ultime 24 ore 585 nuovi casi di Covid-19, il 28,5% rispetto ai 2.053 tamponi processati all'interno del percorso per le nuove diagnosi; il giorno precedente erano stati 508 i positivi, il 31,4% rispetto ai 1.620 test. Il totale dei positivi dall'inizio della crisi pandemica è salito così a 40.921.Sempre ieri, sono stati effettuati 1.293 test antigenici e riscontrati 108 casi di positività (8,3%), che saranno sottoposti al tampone molecolare, e 3.969 nel percorso guariti, con un rapporto positivi/testati pari al 17,5%. 

Molise

Oggi in Molise sono registrati 44 nuovi casi con 2 decessi. In ospedale ci sono 53 pazienti, 10 dei quali in terapia intensiva con 2 nuovi ingressi. Complessivamente dall'inizio dell'epidemia sono morte 188 persone e sono guarite 4.191 persone.

Friuli Venezia Giulia

In Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 828 nuovi contagi su 9.433 tamponi (pari all'8,78%), di cui 1.503 da test rapidi antigenici. I decessi sono invece 8, a cui si aggiungono altri 7 verificatisi nei giorni precedenti (dal 13/11 al 22/12).

Abruzzo

Sono complessivamente 34.858 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall'inizio dell'emergenza. Rispetto a ieri si registrano 278 nuovi casi (di
eta' compresa tra 7 mesi e 95 anni). I decessi sono 21.

Basilicata

La task force regionale della Basilicata comunica che ieri, 29 dicembre, sono stati processati 1.326 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 125 sono risultati positivi. Nella stessa giornata risultano guarite 65 persone e ne sono decedute 7. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 5.806, di cui 5.713 in isolamento domiciliare. Sono 4.301 le persone residenti in Basilicata guarite dall`inizio dell`emergenza sanitaria e 248 quelle decedute. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 93. Dall'inizio dell`emergenza sanitaria sono stati analizzati 182.937 tamponi, di cui 170.105 risultati negativi, e sono state testate 117.195 persone.

Le altre notizie di oggi

Covid, in Germania altre 1.129 vittime. Morto il primo deputato negli Stati Uniti

Capodanno senza fuochi d’artificio. Cenone ridotto

"Patentino d’immunità per viaggi e sport". Le Regioni si preparano alla ripartenza