Elezioni 4 marzo 2018, il doodle di Google
Elezioni 4 marzo 2018, il doodle di Google

Roma, 4 marzo 2018 - Anche Google punta il faro sulle elezioni politiche italiane. Sull'home page del motore di ricerca campeggia un'urna col tricolore: cosa che denota il grande interesse, anche internazionale, del voto di oggi, al quale sono chiamati più di 50 milioni di italiani. La prima incognita sarà l'affluenza alle urne, ma il vero problema saranno i risultati: la nuova legge elettorale, il Rosatellum, risulta estremamente complicata ed è alla sua prima applicazione.

FOTO / Le 20 cose da sapere sul voto di oggi

Elezioni 4 marzo 2018,schede, orari e documenti

Intorno alle 23 inizierà lo spoglio delle schede (prima quelle del Senato, poi quelle della Camera) e quasi contemporaneamente saranno diffusi i primi exit poll e intention poll, che dovrebbero dare una prima idea sull'aria che tira. Un'ora più tardi, intorno a mezzanotte, ci saranno invece le prime proiezioni sui dati reali sul voto al Senato, seguite alle 2 di notte da quelle relative alla Camera. L'attribuzione definitiva dei seggi sarà invece decisa lunedì sera, se non martedì. Per i risultati delle Regionali in Lazio e Lombardia bisognerà aspettare mercoledì: lo scrutinio delle schede inizia soltanto alle 14 di domani.

Praticamente tutte le tv generaliste offrono maratone non-stop sullo spoglio.

Elezioni 4 marzo 2018, come i voti diventano seggi

Dove finisce il tuo voto

Le soglie di sbarramento. Chi entra e chi esce

VIDEO Come vengono assegnati i seggi

image

Elezioni 4 marzo 2018, il glossario di base

Tessera elettorale smarrita o completa? Ecco cosa fare

Come funziona il Rosatellum. La legge elettorale spiegata bene

VIDEO Le modalità del voto

 

LA SCHEDA ELETTORALE - Ogni elettore riceverà per le politiche due schede, rosa per la Camera e gialla per il Senato. Su ciascuna sarà presente un tagliando antifrode, per impedire di sostituire la scheda originale con una già segnata. Il tagliando verrà verificato e tolto dopo il voto dal presidente del seggio: sarà lui - e non l'elettore - a inserire poi la scheda validata nell'urna. 

Come si vota. Simulazioni con la scheda elettorale

Perché non si deve inserire la scheda nell'urna

VIDEO Il tagliando antifrode

image

Elezioni 2018, i tre scenari possibili dopo il 4 marzo

Elezioni 4 marzo 2018, i leader: Renzi, Berlusconi, Salvini, Di Maio e Grasso