Milan-Inter, l'esultanza di De Vrij (LaPresse)
Milan-Inter, l'esultanza di De Vrij (LaPresse)

Roma, 17 marzo 2019 - Inter batte Milan 3-2 nell'atteso derby della 28esima giornata di Serie A:  i nerazzurri tornano così al terzo posto in classifica, scavalcando di due punti proprio i cugini: un match ricco di gol e nervosismo, con una lite sulla panchina rossonera fra Kessie e Biglia e l'espulsione di Spalletti nel finale. A segno per l'Inter Vecino (3'), de Vrij (51') e Martinez (rigore al 68'). La squadra di Gattuso in rete con Bakayoko (57') e Musacchio (71'). 

La domenica calcistica si apre con un mini colpo di scena: nell'anticipo delle 12:30 la Juventus perde 2-0 in casa del Genoa, incassando la prima sconfitta stagionale. La Juve, con ampio turnover e priva di Cristiano Ronaldo, è caduta nella ripresa sotto i colpi dell'ex Sturaro e di Pandev. Un ko che poco cambia in una classifica ormai segnata, dove la lotta per il titolo sembra ormai pura formalità. Vincendo in casa con l'Udinese, il Napoli si porta a -15 dai bianconeri: comunque un abisso. 

Serie A, risultati e classifica aggiornata

PAURA PER OSPINA - Attimi di paura durante la partita del San Paolo. Il portiere partenopeo Ospina si è accasciato all'improvviso al 41esimo del primo tempo, dopo essersi infortunato alla testa in uno scontro di gioco a inizio gara. Trasportato fuori dal campo in barella: dalla prima impressione, sembra comunque cosciente.

Il match si è chiuso sul 4-2 per il Napoli: dopo un primo tempo combattutto e terminato sul 2-2, gli azzurri hanno preso il largo nella ripresa con le reti di Milik e Mertens, tornato al gol dopo parecchio tempo. Nella prima frazione erano andati a segno Younes e Callejon per i partenopei, Lasagna e Fofana per i friulani. 

LE ALTRE PARTITE - Nei match delle 15 la Lazio travolge il Parma all'Olimpico per 4-1 (doppietta di Luis Alberto). Importante successo in chiave salvezza dell'Empoli che batte 2-1 in casa il Frosinone e risale al terzultimo posto, con un punto di vantaggio sul Bologna. Per i toscani a segno Caputo su rigore e Pajac, di Valzania la rete dei ciocari.  Frena a sorpresa l'Atalanta che viene fermata sull'1-1 in casa dal Chievo. Meggiorini porta avanti i gialloblù, Ilicic pareggia per i bergamaschi. 

Milan-Inter 2-3, rivivi la diretta testuale 

Tabellino 

Reti: 3' Vecino (I), 51' De Vrij (I), 57' Bakayoko (M), 67' rig. Lautaro Martinez (I), 71' Musacchio (M).

Milan: G. Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez (58' Cutrone); Kessie (69' Conti), Bakayoko, Paquetà (46' Castillejo); Suso, Piatek, Calhanoglu. A disp.: Reina, A. Donnarumma, Borini, Bertolacci, Zapata, Abate, Biglia, Caldara, Laxalt. All.: Gennaro Gattuso.
Inter: Handanovic; D'Ambrosio, Skriniar, De Vrij, Asamoah; Gagliardini, Brozovic (73' Borja Valero), Vecino (91' Ranocchia); Politano (83' Candreva), Lautaro, Perisic. A disp.: Padelli, Keita Balde, Cedric, Dalbert. All.: Luciano Spalletti. Arbitro: Guida.

Note : ammoniti Brozovic (I), Rodriguez (M), Romagnoli (M), Vecino (I), Suso (M), Conti (M), Gagliardini (I). Espulso l'allenatore dell' Inter Spalletti. Spettatori 77.479 per un incasso di 5.874.716,39 euro.

Napoli-Udinese 4-2, rivivi la diretta testuale 

Tabellino

​Reti: nel pt 17' Younes, 25' Callejon, 30' Lasagna, 35' Fofana; nel st 11' Milik, 24' Mertens.

Napoli (4-4-2): Ospina (44' pt Meret), Malcuit (41' st Hysaj), Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam, Callejon, Allan, Zielinski, Younes (11' st Verdi), Milik, Mertens.
(27 Karnezis, 13 Luperto, 6 Mario Rui, 3 Zedadka, 18 Gaetano, 11 Ounas). All: Ancelotti. 
Udinese (5-3-2): Musso, Ter Avest (23' st De Maio), Stryger Larsen (41' st Okaka), Trost Ekong, Mandragora, Zeegelaar, Fofana, Sandro (18' st Ingelsson), De Paul, Pussetto, Lasagna.
(88 Nicolas, 27 Perisan, 42 Vasko, 24 Wilmot, 43 Battistella, 14 Micin, 41 Bocic). All.: Nicola.
Arbitro: Valeri di Roma.

Angoli: 5-2 per il Napoli.
Recupero: 6' e 4'.
Ammoniti: Zielinski, Sandro per gioco scorretto.
Spettatori: 20 mila

Genoa-Juventus 2-0, rivivi la diretta testuale

Tabellino

Marcatori: 27'st Sturaro, 36'st Pandev.  
Genoa (4-4-2): Radu; Pereira, Romero, Zukanovic, Criscito; Lazovic (25'st Sturaro), Radovanovic (30'st Veloso), Rolon, Lerager; Sanabria (15'st Pandev), Kouamé.
A disp: Jandrei, Marchetti, Gunter, Biraschi, Pezzella, Sturaro, Mazzitelli, Bessa, Veloso, Lapadula, Dalmonte, Pandev. All. Prandelli.  
Juventus (3-5-2): Perin; Caceres, Bonucci, Rugani; Alex Sandro; Emre Can, Pjanic, Bentancur (32'st Spinazzola), Cancelo (15'st Bernardeschi); Dybala, Mandzukic (30'st Kean).
A disp: Szczesny, Pinsoglio, Chiallini, Spianzzola, Matuidi, Nicolussi Caviglia, Bernardeschi, Moreno. All: Allegri.  
Arbitro: Di Bello.  
Note. Ammoniti: Romero, Pandev (G), Alex Sandro, Caceres, Emre Can (J).

Arbitro: Di Bello di Brindisi

Atalanta-Chievo 1-1, rivivi la diretta testuale

Tabellino

Reti: Meggiorini (Ch) al 32' pt, Ilicic (A) all'11' st.  
Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Mancini, Djimsiti, Masiello (Barrow dal 41' st); Hateboeer, Freuler, De Roon, Gosens (Castagne dal 10' st); Gomez; Ilicic (Pasalic dal 32' st), Zapata. All. Gasperini (in panchina Gritti).  
Chievo (5-3--2): Sorrentino; Depaoli, Cesar, Barba, Andreolli (Frey dal 43' st), Jaroszynski; Giaccherini, Dioussé, Hetemaj; Meggiorini (Pucciarelli dal 23' st), Stepinski (Djordjevic dal 33' st). All. Di Carlo.

Arbitro: Irrati di Pistoia.  
Note: Ammoniti Meggiorini (Ch), Da Roon (A), Dioussè (Ch), Andreolli (Ch), Hetemaj (Ch), Cesar (Ch), Barba (Ch), Andreolli (Ch). 

Empoli-Frosinone 2-1, rivivi la diretta testuale

Tabellino

Reti: Caputo (E) su rig. al 20', Pajac (E) al 38' pt, Valzania (F) al 25' st.  
Empoli (4-3-1-2): Dragowski; Di Lorenzo, Silvestre, Maietta, Dell'Orco; Traorè (Acquah dal 34' st), Bennacer, Krunic; Pajac (Pasqual dal 24' st); Farias (Ucan dal 42' st), Caputo. All. Andreazzoli.  
Frosinone (3-5-2): Sportiello; Goldaniga, Salamon, Capuano (Dionisi dal 40' st); Paganini, Chibsah (Trotta dal 15' st), Maiello, Cassata (Valzania dal 1' st), Molinaro; Ciofani, Ciano. All. Baroni.  
Arbitro: Massa di Imperia.
Note: Ammoniti Krunic (E), Goldaniga (F), Pasqual (E), Dragowski (E), Acquah (E). 

Lazio-Parma 4-1, rivivi la diretta testuale

Tabellino

Reti: nel pt 22' Marusic, 26' (rigore) e 38' Luis Alberto, 44' Lulic; nel st 32' Sprocati.

Lazio (3-5-2): Strakosha; Patric, Acerbi, Radu; Marusic, Milinkovic-Savic, Leiva (15' st Cataldi), Luis Alberto, Lulic (31' st Durmisi); Correa, Caicedo (21' st P.Neto).
(24 Proto, 3 Luiz Felipe, 13 Wallace, 15 Bastos, 16 Parolo, 25 Badelj, 27 Romulo, 66 Bruno Jordao, 71 Capanni). All.: S.Inzaghi. 
Parma (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo, Dimarco; Biabiany (26' st Sprocati), L.Rigoni, Kucka; Siligardi (12' st Gazzola), Inglese (19' st Ceravolo), Gervinho.
(1 Frattali, Gabriel Brazao, 18 Gobbi, 95 Bastoni, 8 Diakhate, 14 Machin, 33 Dezi, 10 Schiappacasse, 52 Davordzie).

All.: D'Aversa.
Arbitro: Banti di Livorno.

Ammoniti: Inglese e Bruno Alves per gioco falloso.
Angoli: 6-5 per la Lazio.
Recupero: 1' e 3'.
Spettatori: 38.000. 

IERI - Anticipi con sorprese in un sabato ricco di gol ed emozioni. Vittorie importanti in chiave salvezza infatti per Bologna, che in trasferta ha battuto il Torino per 3-2, e Spal, che ha superato in casa la Roma per 2-1. Nulla da fare invece per Sassuolo, sconfitto in casa dalla Sampdoria per 3-5, e Fiorentina, messa ko venerdì sera dal Cagliari per 2-1.