Cagliari-Fiorentina, l'esultanza di Barella e Joao Pedro
Cagliari-Fiorentina, l'esultanza di Barella e Joao Pedro

Cagliari, 15 marzo 2019 - La Sardegna Arena si conferma il fortino del Cagliari che, dopo aver battuto l'Inter, tra le mura amiche stende pure la Fiorentina: i gol, a opera di Joao Pedro e Ceppitelli, arrivano nella ripresa, ma la prova dei rossoblù è stata più convincente di quella dei viola, che finale trovano almeno il gol della bandiera con Chiesa.

PORTIERI SUGLI SCUDI - A supportare il tandem Pavoletti-Joao Pedro c'è Barella, mentre a centrocampo Maran recupera Cigarini ma deve fare a meno di Bradaric per squalifica. Sull'altro fronte, è out per lo stesso motivo Veretout: Pioli lancia Norgaard in cabina di regia, mentre in attacco, a completare il reparto composto da Chiesa e Muriel, c'è Mirallas. Tra i pali tocca ancora a Terracciano, che al 3' si vede superare da Joao Pedro: l'arbitro Doveri ferma tutto perché Pavoletti aveva pestato la linea dell'area nel momento del rinvio basso del portiere viola. Dopo questo brivido iniziale, il match si spegne fino al 26', quando Cacciatore si fionda su un cross sputato fuori dalla difesa ospite e con un gran mancino al volo impegna Terracciano. Quest'ultimo al 32' guarda terminare fuori il destro dalla distanza di Pavoletti, mentre poco dopo sull'altro fronte serve un miracolo di Cragno per intercettare la zampata di Mirallas su suggerimento di Biraghi, che a ridosso del duplice fischio, proprio su imbeccata dello spagnolo, ci prova con un tiro sbilenco.

UNO-DUE DA URLO - Il Cagliari rientra in campo con più determinazione, come testimoniano le occasioni capitate sui piedi prima di Barella, la cui botta viene rimpallata da Pavoletti, e poi proprio del numero 30, che è innescato dall'ennesimo rinvio errato di Terracciano ma non lo punisce. Al 52' sarà meno misericordioso Joao Pedro, che in spaccata da due passi vince il duello fisico con Milenkovic e trasforma il cross di Cacciatore sul secondo palo. Passano appena 2' e il Cagliari raddoppia con la punizione di Cigarini dalla metà campo rossoblù: Doveri però annulla tutto perché il piazzato non era diretto ma a due. E' invece regolare la rete al 66' di Ceppitelli, che incorna il cross di Lykogiannis. Al 74' è la traversa a dire di no alla doppietta di Joao Pedro, che fallisce il tap-in dopo la parata di Terracciano sul destro di Barella. Chi non sbaglia, all'89', è Chiesa, che sfreccia a sinistra e con un gran diagonale fredda Cragno: i viola indorano un match vinto con pieno merito dal Cagliari, che nel suo fortino si avvicina al traguardo della salvezza.

Il tabellino

CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno 7; Cacciatore 7 (28' st Padoin 6.5), Ceppitelli 6.5, Pisacane 6.5, Lykogiannis 7; Farago' 5.5, Cigarini 6.5, Ionita 5.5; Barella 7 (35' st Deiola 6); Joao Pedro 7 (38' st Thereau sv), Pavoletti 6. In panchina: Rafael, Aresti, Birsa, Oliva, Laverbe, Srna, Romagna. Allenatore: Maran 6.

FIORENTINA (4-3-3): Terracciano 4.5; Ceccherini 5, Pezzella 5, Milenkovic 4.5, Biraghi 5.5; Benassi 5.5, Norgaard 5 (26' st Dabo 6), Mirallas 5 (13' st Simeone 5); Chiesa 6.5, Muriel 5.5, Gerson 5. In panchina: Lafont, Brancolini, Laurini, Hancko, Graiciar, Hugo. Allenatore: Pioli 5.5.

Arbitro: Doveri di Roma 6.

Reti: 6' st Joao Pedro, 21' st Ceppitelli, 43' st Chiesa. NOTE: serata serena, terreno in ottime condizioni. Ammoniti: Cigarini, Ceppitelli, Pavoletti, Chiesa e Gerson. Angoli: 4-4. Recupero: 2' pt, 4' st.