Domenica 26 Maggio 2024

Messi in Arabia Saudita, “l’affare è fatto. Stipendio da capogiro”. Ma il padre smentisce

Fonti saudite confermano l’accordo: “Contratto enorme” per la Pulce. Jorge Messi: “Fake news”

Parigi, 9 maggio 2023 – Leo Messi giocherà in Arabia Saudita il prossimo anno? L'affare è fatto, almeno secondo l’agenzia Afp che cita un’anonima fonte saudita, coinvolta nelle trattative. La stessa fonte parla di un “contratto enorme”, con cifre da capogiro. Fuori di metafora: un mese fa l’Equipe riportava di un’offerta di ingaggio da 400 milioni di euro l’anno). Stando alle ultime indiscrezioni, il compenso sui cui sarebbe stata trovata un’intesa oscillerebbe tra i 500 e i 600 milioni. Il padre della Pulce, Jorge Messi, che è anche la persona che cura i suoi interessi, smentisce categoricamente. “Non c’è nulla di concordato”. 

Lionel Messi (Ansa)
Lionel Messi (Ansa)

La scorsa settimana l’attaccante del Paris Saint Germain era volato da Parigi a Riad: un viaggio non autorizzato dal club che ha sanzionato il giocatore con due settimane di sospensione. 

Secondo la ricostruzione del Telegraph, il lo sceicco Bin Salman vorrebbe nel torneo saudita i migliori giocatori al mondo. Dopo essersi preso Cristiano Ronaldo e averci provato con i vari Benzema, Modric, Sergio Ramos e Busquets, avrebbe tentato di convincere Messi. 

La Pulce si accaserebbe all'Al Hilal, rinnovando la rivalità con CR7, che ora milita nell’Al Nassr. 

L’intesa per una stagione in Arabia, che secondo l’agenzia Afp c’è già, è stata smentita dal padre del calciatore. "Non c'è assolutamente nulla di concordato con nessun club per il 2023-24. Decideremo alla fine della stagione – scrive via social Jorge Messi – . Non è stato né firmato niente, nè sono stati presi accordi. Sono solo fake news che usano il nome di Leo”. Il Psg per ora si è limitato a ricordare che il contratto di Messi scade il 30 giugno.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su