Matt Smith nei panni del principe Filippo nelle prime due stagioni di 'The Crown'
Matt Smith nei panni del principe Filippo nelle prime due stagioni di 'The Crown'

La scomparsa del Principe Filippo d'Inghilterra, a 99 anni, lascia un vuoto nella famiglia reale e commuove il paese che ricorda i 73 anni di storia d’amore con Elisabetta II e il suo ruolo di principe consorte sui generis. Brillante, cinico, gaffeur, impetuoso, con il piglio del capofamiglia tutto d'un pezzo, ma sempre un passo indietro alla moglie regina. Ce lo ha descritto bene la pluripremiata serie tv di Netflix 'The Crown', arrivata alla quarta stagione con il racconto dell’epoca degli anni '80 e dell'amore tragico di Carlo e Diana, ma anche di un Filippo tanto irascibile e amante della vita, quanto inappuntabile nel ruolo di duca di Edimburgo e first husband della donna più famosa del mondo.

Principe Filippo, ultime notizie: salve di cannone in tutto il Paese

Principe Filippo, la sua vita nella serie tv 'The Crown'

Filippo, che il prossimo 10 giugno avrebbe compiuto 100 anni si è spento in una delle residenze di famiglia dopo una lunga degenza in ospedale, salutato dalla nota ufficiale della corona: "È con profondo dolore che Sua Maestà la regina annuncia la morte dell'amato marito, Sua Altezza Reale il principe Filippo, duca di Edimburgo. Si è spento pacificamente questa mattina al Castello di Windsor".

Cosa sappiamo di lui? Poco fino a un po' di tempo fa, ma da quando è uscito 'The Crown', le notizie e la curiosità su di lui si sono moltiplicate. La serie sulla corona inglese è piuttosto veritiera nel rappresentare pregi e difetti dell'uomo: seppur romanzando per ragioni drammaturgiche, traccia un quadro abbastanza preciso della figura di Filippo.

Le cose vere di 'The Crown' sul principe Filippo

Philip di Grecia e Danimarca nasce a Corfù nel 1921, nipote dell'allora re di Grecia. Prima del matrimonio dovette rinunciare ai propri titoli greci, per essere accolto nella Chiesa d'Inghilterra e prendere il nome di Philip Mountbatten.

È vero, anche, come narra la serie, che ebbe un'infanzia un po' difficile (sempre se la rapportiamo alla vita di un aristocratico): nella seconda a terza stagione di 'The Crown', la sua famiglia venne cacciata dalla Grecia e lui uscì dal paese dentro una cassa di arance. In seguito la madre ebbe un crollo nervoso e il padre lasciò la famiglia per trasferirsi in Francia, affidando Filippo alle cure dei parenti.

È vero che si batté per trasmettere il suo cognome ai figli, ma le regole imposero di adottare quello della regina, Windsor.

È vera anche la storia della riconciliazione con la madre Alice: dopo averla ignorata per anni, Filippo le si riavvicinò in seguito a una intervista che lei concesse al Guardian, e che contribuì a rimettere in buona luce la famiglia reale agli occhi del pubblico inglese.

La serie racconta in modo veritiero il rapporto fra Filippo e Lady Diana. Prese inizialmente sotto la propria ala protettrice la futura principessa e in qualche modo persuase Carlo a prenderla in moglie. Secondo la biografia 'Prince Philip Revealed' (di Ingreid Seward), i due ebbero un rapporto di stima e affetto reciproci: Philip le si sedeva vicino alle cene per aiutarla a comportarsi nel modo giusto in società. I due si scrivevano lettere per posta ordinaria, da cui si evinse che Filippo stava dalla parte di Diana quando si scoprì di Camilla Parker Bowles.







Le cose non vere di 'The Crown' sul principe Filippo

The Crown racconta anche cose non vere su Philip Mountbatten. Se la ricerca del cervo nella tenuta di Balmoral insieme a Diana è una licenza poetica apprezzata, gli esperti sono meno tolleranti su altre cose.

Nella seconda stagione si vede Filippo tramare per il divorzio del suo segretario Michael Parker: anche se Parker finì per divorziare, non pare veritiero il racconto delle sue lettere al Thursday Club in cui narrava delle bravate e degli adulteri compiuti insieme Filippo.

Nella terza stagione, si vede un Filippo entusiasta delle imprese degli astronauti americani che sbarcano sulla Luna, ma poi conoscendoli dal vivo in un incontro privato rimane deluso dalla loro 'normalità'; da lì entra in una crisi di mezza età. In realtà non risulta la passione per la imprese della Nasa, né si ha notizia di un incontro privato con l'equipaggio dell'Apollo 11. E non è chiaro se abbia avuto o meno una crisi esistenziale in quel periodo.

No, non è vero che l'incidente aereo in cui perde la vita Cecile, la sorella di Filippo, sia imputabile a lui, dopo che si era messo nei guai a scuola. Non c'era alcun motivo che collegasse le due cose e la famiglia non lo ha mai accusato di essere responsabile.

E non è nemmeno vero che Filippo fu coinvolto nello scandalo sessuale Profumo del 1963. Buckingham Palace ha sempre negato (of course), ma non esistono prove che dimostrino la tesi di un Filippo partecipante ai sex party.

Anche le sue difficoltà a inginocchiarsi davanti a Elisabetta non sembrano credibili: Filippo, da aristocratico e da reale d'Inghilterra, conosceva bene il protocollo.

E la storia d'amore fra Filippo e la ballerina russa Galina Ulanova? 'The Crown' ne parla nella seconda stagione, sottolineando i sospetti di Elisabetta sul tradimento del marito. La Ulanova ballò davvero nel 1956 all’Opera House di Londra, ma non esistono prove di una relazione con il duca di Edimburgo.











Filippo, un principe delle gaffe accanto alla regina

Funerali del principe Filippo: quando e dove si svolgeranno