Romelu Lukaku (Ansa)
Romelu Lukaku (Ansa)

Napoli, 17 aprile 2021 - Avvicinare rispettivamente la zona Champions League e lo scudetto: gli stimoli non mancheranno a Napoli e Inter, che si sfideranno domenica 18 aprile alle 20.45 allo Stadio Maradona per cercare un risultato di prestigio e valore, soprattutto a questo punto cruciale del campionato.

Le probabili formazioni

Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Koulibaly, Manolas, M. Rui; F. Ruiz, Demme; Politano, Zielinski, Insigne; Osimhen. All.: Gattuso

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Eriksen, Darmian; Lukaku, L. Martinez. All.: Conte

Orari tv e dove vederla

Napoli-Inter (fischio d'inizio alle 20.45) sarà trasmessa in diretta e in esclusiva da Sky sui canali Sky Sport Uno (numero 201 del satellite, 472 e 482 del digitale terrestre), Sky Sport Serie A (numero 202 del satellite, 473 e 483 del digitale terrestre) e sul numero 251 del satellite. Disponibile anche lo streaming sul dispositivo SkyGo.

Qui Napoli

Fuori Ospina (infortunio) e Lozano (squalifica) ma dentro Zielinski, che ha smaltito totalmente il fastidio muscolare accusato sul prato del Ferraris la scorsa settimana. Il polacco si posizionerà insieme a Insigne e Politano dietro Osimhen, favorito su Mertens: possibile che i due, vista l'ottima intesa reciproca, possano comunque disputare uno scampolo di gara a partita in corso. Tra i pali per almeno 3 settimane toccherà giocoforza a Meret, protetto dalla coppia Koulibaly-Manolas al centro, da Di Lorenzo a destra e uno tra Mario Rui e Hysaj a sinistra, con il primo favorito: davanti alla retroguardia confermatissimo il tandem tutto muscoli e qualità composto da Demme e Fabian Ruiz.

Qui Inter

 

Per cercare di centrare la 12esima vittoria di fila Conte dovrà fare a meno dei soli Kolarov e Vidal, due giocatori che comunque sono tutt'altro che titolari. Il tecnico salentino ha quindi l'imbarazzo della scelta per la formazione da schierare al Maradona, dove tra i pali ci sarà ovviamente Handanovic, con Skriniar, De Vrij e Bastoni a comporre una difesa che, soprattutto nel girone di ritorno, si sta dimostrando quasi insuperabile. Gli unici dubbi di Conte riguardano i due quinti: l'unico sicuro di una maglia è Darmian, reduce dal gol che ha steso il Cagliari, mentre l'altra se la contenderanno Hakimi (in pole) e Young. In cabina di regia ci sarà Brozovic, con Barella ed Eriksen ai suoi lati, mentre in attacco non c'è altra scelta che la Lu-La, letteralmente devastante un anno fa a Fuorigrotta.

Leggi anche - Crotone-Udinese 1-2: De Paul fa il bello e il cattivo tempo allo Scida