Fabian Ruiz in gol contro la Sampdoria (Ansa)
Fabian Ruiz in gol contro la Sampdoria (Ansa)

Genova, 11 aprile 2021 - Con un gol per tempo il Napoli riprende la propria rincorsa Champions dopo il passo falso nel recupero contro la Juventus. A battere la Sampdoria sono state le reti siglate al 35' da Fabian Ruiz (gran bordata col mancino dal limite) e all'87' da Osimhen (botta sul primo palo a rifinire una ripartenza orchestrata da Mertens): l'unico guizzo dei blucerchiati è stato invece il colpo di testa vincente di Thorsby su sviluppo di calcio d'angolo poi annullato da Valeri dopo on field review per fallo dello stesso norvegese su Koulibaly. In attesa dell'Atalanta, impegnata alle 20.45 sul campo della Fiorentina, gli azzurri salgono momentaneamente al quarto posto a quota 59 punti: un ottimo viatico in vista del prossimo proibitivo turno contro la capolista Inter.

Serie A, risultati e classifica

Sampdoria-Napoli 0-2: rivivi la diretta

Primo tempo

Al 5' la prima occasione del match è colossale: Politano galoppa a destra e mette al centro per l'inserimento dell'accorente Zielinski, che col mancino da due passi spara incredibilmente a lato. La Sampdoria replica con una serie di corner tanto lunga quanto infruttuosa, ma al 22' i veri pericoli sono ancora di marca azzurra: solo un super Yoshida evita due volte il peggio ai suoi sui tentativi di Zielinski e Di Lorenzo. Al 25' sono invece i guantoni di Audero a dire di no al tiro a giro di Insigne: dopo 10' tuttavia il portiere di casa deve arrendersi al cospetto del gran mancino dal limite di Fabian Ruiz, pescato da una sponda altrettanto bella di Zielinski. Al 43' il Napoli costruisce l'ennesima azione pericolosa sempre dalla destra: il cross basso di Di Lorenzo trova la deviazione di prima di Politano che esce di un soffio, con Audero che era comunque sulla traiettoria.

Secondo tempo

Il Doria prova ad attaccare maggiormente all'alba della ripresa, ma in questo modo si espone alle ripartenze degli ospiti: in una di queste Insigne pesca Fabian, che a sua volta arma la botta da distanza ravvicinata di Zielinski che trova la replica di Audero. Al 55' quest'ultimo è a dir poco miracoloso prima sul mancino di Fabian Ruiz e poi soprattutto, sul prosieguo dell'azione, sul tap-in tentato da Insigne. I blucerchiati replicano al 63' con la sventola di Gabbiadini da fuori sulla quale deve allungarsi Ospina, che poi accusa anche dei problemi muscolari: il colombiano a fatica resta in campo e al 75' deve raccogliere il pallone dal sacco sul colpo di testa da calcio d'angolo di Thorsby. L'arbitro Valeri, dopo on field review, annulla tutto per fallo del norvegese su Koulibaly. E' invece regolarissima la rete con cui all'87' Osimhen chiude la partita: bravo nell'occasione il neo entrato Mertens a servire in profondità il nigeriano, che poi batte Audero di potenza sul primo palo e così fissa il tabellino sul definitivo 2-0 per il Napoli.

Tabellino

Sampdoria (4-4-2): Audero, Bereszynski , Colley, Yoshida, Augello, Candreva, Thorsby, Jankto (40' st Verre), Damsgaard (40' st Leris), Quagliarella (22' st Balde), Gabbiadini (30 Ravaglia, 34 Letica, 2 Rocha, 11 Ramirez, 16 Askildsen, 19 Regini, 20 La Gumina, 21 Tonelli, 25 Ferrari). All.: Ranieri. 

Napoli (4-2-3-1): Ospina, Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui, Fabian Ruiz (45' st Bakayoko), Demme, Politano (29' st Lozano), Zielinski (29' st Mertens), Insigne (45' st Elmas), Osimhen (1 Meret, 16 Contini, 19 Maksimovic, 23 Hysaj, 33 Rrahmani, 37 Petagna, 58 Cioffi, 68 Lobotka). All.: Gattuso. 

Arbitro: Valeri di Roma. 

Reti: nel pt. 35' Fabian Ruiz; nel st 42' Osimhen. Angoli: 8 a 7 per la Sampdoria. Recupero: 0' e 6'. Ammoniti: Manolas, Koulibaly, Lozano per gioco falloso. 

Leggi anche - Serie A, Ibrahimovic rischia due turni di squalifica