Kate Middleton, la futura regina operata. Harry sempre più ignorato. Era all’oscuro dell’intervento, l’ha scoperto (solo) dai media

I tabloid britannici rivelano che Buckingham Palace non l’ha informato sulla salute della cognata. Il principe e lo zio Andrea sono stati esclusi anche dal Consiglio di Stato della famiglia reale. L’istituzione sostituisce il re in caso di assenza, ma i guai alla prostata non fermeranno Carlo III

Kate Middleton
Kate Middleton

Londra, 20 gennaiop 2024 – Con la famiglia reale messa fuori combattimento dai problemi di salute che l’hanno colpita in questa settimana, tutti gli occhi del Paese sono ora sul principe Harry. Il ribelle secondogenito di Diana ieri ha deciso di ritirare all’ultimo minuto la causa da lui intentata contro il tabloid Daily Mail, una battaglia legale che l’ha lasciato in debito di quasi un milione di sterline per le sole spese di avvocati. A far arrabbiare il principe era stato un articolo dell’edizione domenicale circa il suo ricorso legale presso il ministero dell’Interno per i cambiamenti effettuati alla sua scorta di sicurezza dopo la decisione di abbandonare i doveri reali e il trasferimento in California. Secondo alcuni, la decisione del 39enne di ritirare la causa potrebbe essere stata presa come gesto di delicatezza nei confronti del 75enne padre, re Carlo III, che sta per essere ricoverato per un intervento alla prostata. E soprattutto come gesto nei confronti della cognata Kate, 42 anni, che si trova nel bel mezzo di un recupero post-operatorio difficile e lungo, che ha sconvolto anche l’erede al trono, il 41enne William, in questi giorni al fianco della moglie.

Tutti Oltremanica vorrebbero vedere Harry su un aereo diretto in Inghilterra per stare vicino alla sua famiglia, ma finora da parte del principe ’americano’ – che da anni vive in California con la moglie Meghan, 42 anni, e i due figlioletti – non ci sono stati segni di un riavvicinamento. Sta di fatto che, a detta di alcuni tabloid britannici, il figlio cadetto di Carlo III avrebbe appreso dell’intervento chirurgico subìto della cognata solo attraverso i media.

Buckingham Palace, sollecitato sull’argomento, ha negato di averlo voluto deliberatamente tagliare fuori dalle informazioni di famiglia. Ha anzi assicurato che "tentativi" sono stati fatti per avvertire tutti i più importanti membri del casato, incluso Harry. Ma il Mail e il Telegraph lasciano intendere che questi sforzi non devono essere stati poi molti insistiti, se Harry alla fine ha in effetti appreso quanto stava accadendo a mezzo stampa o dal web. A quanto pare anche l’8 settembre 2022 il figlio di Lady D finì per scoprire dai media quanto era accaduto a corte: la morte della 96enne regina Elisabetta, mentre lui tentava inutilmente di raggiungere per tempo la Scozia per un ultimo saluto a sua nonna.

Che lo scontro tra Harry e i Windsor sia tutt’altro che affievolito lo dimostra anche un’altra notizia resa nota ieri dalla Casa reale. Nel caso in cui il re dovesse avere, per via dell’intervento in programma, complicazioni di salute tali da renderlo incapace di regnare, una sorta di consiglio di Stato subentrerebbe al suo posto. Da questo sono stati estromessi sia il principe Harry (per ribellione), sia il principe Andrea (per la vicenda legata all’amicizia con il finanziere pedofilo e suicida Jeffrey Epstein). Comunque non si profila alcuna situazione difficile per Carlo, e l’ultima volta che è stato usato il Regency Act risale al 1810 e alla follia di Re Giorgio III. Ma se Harry dovesse giocarsi bene le carte, questo sarebbe forse il momento ideale per tornare come il figliol prodigo fra le braccia dei Windsor, facendosi perdonare tutto.