Il pareggio di Dybala (Ansa)
Il pareggio di Dybala (Ansa)

Roma, 21 ottobre 2021 - La nona giornata di Serie A si chiude con due pareggi nei big match della domenica: alle 18 Roma-Napoli 0-0, e la sera Inter-Juventus 1-1. I risultato dell'Olimpico porta i partenopei ad affiancare il Milan (Ieri vincente a Bologna 4-2) in vetta alla classifica. Mentre la sfida di San Siro vede i nerazzurri salire a 18 punti in classifica, mentre i bianconeri sono a 15. 

Serie A: risultati e classifica

I verdetti della 9° giornata di campionato hanno riservato alcuni risultati inattesi. Nell'anticipo del mezzogiorno un'Udinese mai doma beffa l'Atalanta in extremis portandosi a casa un pareggio pesantissimo per 1-1. Decide un colpo di testa di Beto al 93', che rende vano il gol di Malinovskyi. Come da copione sono i bergamaschi che provano a fare la partita sul piano tattico, ma i friulani giocano d'attesa e tentano di colpire in ripartenza. 

Successo poi del Verona contro la Lazio: al Bentegodi finisce 4-1 grazie al poker da urlo di Simeone. Nel primo tempo gli scaligeri sfiorano piu' volte il gol del vantaggio, trovandolo poi alla mezz'ora con Simeone, imbeccato alla perfezione sul filo del fuorigioco da Caprari. Passano una manciata di minuti e arriva anche la doppietta del 'cholito', con uno splendido destro dalla distanza che fulmina Reina per il 2-0. La Lazio si sveglia solo nella ripresa e dopo appena 52 secondi torna in partita con la rete di Immobile, complice una parata mal riuscita di Montipò. La gara si accende e Felipe Anderson sfiora il pareggio al 51', ma il Verona non si spaventa e al 62' riallunga le distanze sempre con Simeone, servito ancora una volta alla perfezione da un ispiratissimo Caprari. La squadra di Sarri nel finale prova ad attaccare a testa bassa, ma invece arriva il quarto gol personale di Simeone. 

Invece la Fiorentina trova il riscatto dopo il ko di Venezia, battendo 3-0 il Cagliari. I viola impongono subito un ritmo alto alla gara e passano in vantaggio al 21' su rigore (Biraghi), assegnato dopo una valutazione al Var per un tocco di mano di Keita sul colpo di testa di Gonzalez. l raddoppio arriva al 42': Vlahovic lancia in profondità Saponara, che entra in area e con altruismo serve Gonzalez che può appoggiare comodamente in rete per il 2-0. Ad inizio ripresa la musica non cambia e i viola calano il tris: al 49' punizione meravigliosa di Vlahovic che batte ancora Cragno. 

All'Olimpico lo stop alla corsa senza sosta del Napoli: dopo otto vittorie consecutive è arrivato il primo pareggio per i partenopei. Ora Insigne e compagni sono primi in classifica, ma a fianco hanno il Milan. Nel primo tempo più Roma che Napoli. Nella ripresa due pali nel giro di un minuto per Osimhen. Grave l'errore di Mancini che sbaglia un facile colpo di testa. A dieci dalla fine secondo giallo a Mourinho e l'allenatore della Roma finisce in tribuna. A fine gara anche Luciano Spalletti si è fatto cacciare. L'allenatore del Napoli si è visto sventolare il rosso da Massa durante la fase di rientro negli spogliatoi per un applauso e un "bravo" di troppo.

Il derby d'Italia è finito 1-1. Inter che vedeva il successo fino all'89', dopo essere passata in vantaggio con Dzeko al 17' del pt. Ma a San Siro bianconeri e Var beffano i nerazzurri proprio nel finale: Dybala non sbaglia il rigore e evita il ko. Per la Juve un punto prezioso, su tutte le furie invece Inzaghi, che ha perso così la possibilità di avvicinare Napoli e Milan.

Inter-Juventus 1-1, rivivi la diretta

Roma-Napoli 0-0, rivivi la diretta

Atalanta-Udinese 1-1, rivivi la diretta

Fiorentina-Cagliari 3-0, rivivi la diretta 

Verona-Lazio 4-1, rivivi la diretta