Vlahovic dopo il gol (Ansa)
Vlahovic dopo il gol (Ansa)

Milano, 24 ottobre 2021 - Festeggiano Verona e Fiorentina, piangono Lazio e Cagliari. Il pomeriggio di Serie A vede esultare nettamente i gialloblù e i viola, con i primi trascinati al successo per 4-1 contro la formazione di Maurizio Sarri grazie al poker di Simeone. Biraghi, Nico Gonzalez e Vlahovic (fischiato e poi applaudito al Franchi) siglano invece il 3-0 con cui i toscani affossano la banda di Walter Mazzarri, salendo momentaneamente al quarto posto in classifica in coabitazione con Roma e Atalanta. 

Serie A: risultati e classifica

Simeone ed Hellas da sballo

Verona-Lazio 4-1, rivivi la diretta

Scintillante il Verona nel primo tempo. E' uno spettacolo da vedere la squadra di Igor Tudor, che fra il 24' e il 26' colleziona due clamorose occasioni con Barak: nella prima il gialloblù spreca di piatto, mentre nella seconda è stoppato dall'intervento di Reina. Il vantaggio dell'Hellas è nell'aria e giunge al 30', quando l'inserimento di Simeone viene premiato da un assist al bacio di Caprari. L'attaccante ex Genoa e Cagliari non sbaglia. La furia dei veneti non si arresta e al 36' l'argentino raddoppia con una meraviglia di destro da fuori area. La reazione della Lazio sta tutta in un tentativo di Immobile che non inquadra la porta. 

Pronti via nella ripresa e i biancocelesti riaprono il match con Immobile, che da solo contro Montipò non fallisce la chance, nonostante una conclusione non eccezionale. Colpito a freddo, il Verona tuttavia non si smarrisce e sfiora il 3-1 con il quasi autogol di Milinkovic-Savic. La terza rete gialloblù arriva al 62': altro passaggio illuminante di Caprari per Simeone, che non perdona Reina. I capitolini sono anche sfortunati in occasione della traversa di Milinkovic-Savic, mentre su Patric e Luis Alberto è bravo Montipò. Altrettanto bravo Reina al 78' su Lazovic, il cui destro a giro viene salvato dal portiere spagnolo. La Lazio orgogliosamente ci prova fino in fondo, ma al 92' deve incassare il poker di Simeone, a segno di testa su cross di Faraoni. 

Tabellino

VERONA (3-4-2-1): Montipò, Dawidowicz, Gunter (23'st Sutalo), Casale (44'pt Ceccherini), Faraoni, Ilic (36'st Hongla) Veloso (23'st Tameze), Lazovic (36'st Magnani), Barak, Caprari, Simeone (22 Berardi, 1 Pandur, 24 Bessa, 20 Ruegg, 11 Lasagna, 18 Cancellieri, 9 Kalinic). All: Tudor.
 
LAZIO (4-3-3): Reina; Marusic, Patric, Radu, Hysaj (12'st Lazzari), Milinkovic, Leiva (18'st Cataldi), Akpa Akpro (12'st Luis Alberto), Felipe Anderson, Immobile, Pedro (18'st Moro) (1 Strakosha, 31 Adamonis, 19 Vavro, 44 Floriani, 18 Romero, 29 Lazzari, 88 Basic, 32 Cataldi, 5 Escalante, 10 Luis Alberto, 94 Muriqi). All: Sarri.

Arbitro: Piccinini di Forlì.

Reti: 30'e 37' pt Simeone, 1'st Immobile, 17' e 47' st Simeone. Angoli: 4-3 per la Lazio Recupero: 1' e 5'. Ammoniti: Veloso, Akpa Akpro, Patric Ceccherini per gioco falloso.

Tutto facile per la Viola

Fiorentina-Cagliari 3-0, rivivi la diretta 

Al Franchi di Firenze ci sono i fischi da registrare (almeno inizialmente) per Vlahovic, mentre solo applausi per la Fiorentina, che mette in chiaro fin da subito le cose contro il Cagliari, con Saponara a impegnare Cragno dopo appena 30 secondi. E' poi Nico Gonzalez ad andare vicino al gol con un destro fuori di poco dopo un'azione confusa in area. Area, quella rossoblù, dove Keita Balde al 20' tocca il pallone di mano: è rigore per i viola, che Biraghi (e non Vlahovic) trasforma. Non sazi dell'1-0, i ragazzi di Vincenzo Italiano continuano a spingere: al 32' è ancora Nico Gonzalez, di testa, a spaventare Cragno, mentre quattro minuti più tardi il protagonista è Saponara, che colpisce un clamoroso palo. Poco male per i toscani, che raddoppiano con Nico Gonzalez, a cui Saponara regala l'assist del raddoppio. In apertura di ripresa gli isolani restano in 10 a causa dell'espulsione per doppia ammonizione di Carboni. Il secondo fallo genera una punizione magistralmente calciata da Vlahovic, che realizza il tris, prendendosi gli applausi della sua gente. Dal quel momento in avanti diventa tutto ancor più semplice per la Fiorentina, che rialza la testa dopo il ko di Venezia. 

Tabellino

FIORENTINA (4-3-3): Terracciano, Venuti, Milenkovic, Martinez Quarta, Biraghi (22' st Terzic), Bonaventura (37' st Duncan), Torreira (37' st Amrabat), Maleh (22' st Castrovilli), Gonzalez, Vlahovic, Saponara (29' st Callejon). (25 Rosati, 55 Nastasic, 98 Igor, 29 Odriozola, 24 Benassi, 67 Munteanu, 42 Bianco). All. Italiano.

CAGLIARI (4-4-2): Cragno, Caceres (24' pt Bellanova), Ceppitelli, Carboni, Lykogiannis, Zappa (13' st Pereiro), Marin, Deiola (13' st Grassi), Nandez (26' st Obert), Joao Pedro, Keita (13' st Pavoletti). (1 Aresti, 31 Radunovic, 15 Altare, 17 Farias). All. Mazzarri.

Arbitro: Rapuano di Rimini.

Reti: nel pt 21' Biraghi (rig.), 42' Gonzalez; nel st 4' Vlahovic Angoli 4-1 per Fiorentina Recupero: 2', 3' Note: ammoniti Keita per gioco non regolamentare, Marin per gioco falloso. Angoli 4-1 per Fiorentina Recupero: 2' e 3' Spettatori: 20.290, incasso 340.066 euro.

Leggi anche: Atalanta-Udinese 1-1