Lorenzo Insigne (Ansa)
Lorenzo Insigne (Ansa)

Napoli, 22 dicembre 2020 - Ritrovare la vittoria per festeggiare un bel Natale e dare continuità alle buone notizie arrivate sulla partita contro la Juventus, che dovrà essere giocata, con tanto di punto di penalizzazione revocato: il Napoli vuole lasciarsi alle spalle i venti di crisi dopo le sconfitte maturate contro Inter e Lazio e per farlo deve battere un Torino in caduta libera nella partita in programma mercoledì 22 dicembre alle 20.45 allo Stadio Diego Armando Maradona.

Le probabili formazioni

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic, Ghoulam; Demme, Bakayoko, Zielinski; Politano, Petagna, Insigne. All.: Gattuso

Torino (4-3-1-2): V. Milinkovic-Savic; Izzo, Nkoulou, Bremer, R. Rodriguez; Meité, Rincon, Linetty; Lukic; Verdi, Belotti. All.: Giampaolo

Orari tv e dove vederla

Napoli-Torino (fischio d'inizio alle 20.45) sarà trasmessa in diretta e in esclusiva da Sky Sport sui canali Sky Sport Uno (numero 201 del satellite, numero 472 e 482 del digitale terrestre) e Sky Sport (numero 251 del satellite). Disponibile anche lo streaming sul dispositivo SkyGo.

Qui Napoli

Torna Insigne, che ha scontato la giornata di squalifica, ma viene meno Lozano, che insieme a Koulibaly raggiunge in infermeria Mertens e Osimhen, andando a complicare ulteriormente i piani tattici di Gattuso. La speranza del tecnico calabrese, oltre al rientro del capitano, è legata al ritiro imposto da De Laurentiis che potrebbe aver rinsaldato uno spogliatoio che presenta ancora qualche crepa. Il resto dovranno farlo gli attori protagonisti, con Meret che è in procinto di tornare tra i pali a spese di Ospina: in difesa agiranno Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic e uno tra Ghoulam e Mario Rui, con il primo favorito. L'altro ballottaggio è a centrocampo: a vincerlo dovrebbe essere Demme a spese di Fabian Ruiz, con Zielinski a completare il reparto. Scelte obbligate invece in attacco, con Petagna al centro e Insigne e Politano a suo supporto.

Qui Torino

Senza gli infortunati Millico e Ansaldi e lo squalificato Lyanco, Giampaolo allo Stadio Maradona si gioca verosimilmente la permanenza sulla panchina granata nonostante la fiducia ostentata da Cairo più a parole che nei fatti. Per farlo bisogna innanzitutto chiudere la porta, che sarà difesa ancora da Milinkovic-Savic a spese di Sirigu, con Nkoulou e Bremer al centro e Izzo e Rodriguez come terzini. In mediana ci saranno Meité, Rincon e Linetty, mentre sulla trequarti agirà Lukic a supporto del tandem Belotti-Verdi.

Leggi anche - Milan, le parole di Pioli prima del match con la Lazio