Lukaku realizza il rigore decisivo per l'Inter contro il Napoli (Liverani)
Lukaku realizza il rigore decisivo per l'Inter contro il Napoli (Liverani)

Milano, 16 dicembre 2020 - Sconfitta, infortunio ed espulsione: è la combinazione perfetta della serata stregata del Napoli, che perde contro l'Inter, vede Mertens uscire per un guaio alla caviglia e Insigne per il rosso sventolato in faccia da Massa. Lo stesso arbitro che al 73' ha indicato il dischetto per il contatto tra Ospina e Darmian: dagli undici metri Lukaku non sbaglia, regalando il quinto successo consecutivo ai nerazzurri, che almeno in campionato sembrano aver ingranato la marcia giusta.

Primo tempo

La fase di studio del match dura a lungo ed è interrotta al 14' dall'infortunio alla caviglia occorso a Mertens: il belga è costretto ad alzare bandiera bianca, con Petagna che subentra. L'Inter prova ad approfittare del momento di sbandamento del Napoli, evidenziato da un errore di Koulibaly in fase di costruzione: Barella ne approfitta ma non Lautaro Martinez, che tira e sfiora il primo palo. La replica degli azzurri arriva al 34', quando Lozano salta Bastoni e calcia, servendo involontariamente Petagna, che a sua volta apparecchia per Zielinski: il polacco calcia e sfiora il bersaglio grosso.

Secondo tempo

I ritmi sono più bassi nella ripresa, scossa anch'essa da un infortunio: stavolta a essere costretto a uscire è Brozovic, rimpiazzato da Sensi. Poco dopo servono i migliori riflessi di Handanovic per opporsi alla girata al volo di Insigne, pescato da un'imbucata di Zielinski. Al 70' l'equilibrio è rotto da un contatto in area tra Ospina e Darmian: Massa assegna un rigore che viene trasformato da Lukaku. La pioggia di cattive notizie per gli azzurri non finisce qui: poco prima del penalty Insigne protesta in maniera troppo veemente e si vede sventolare in faccia il cartellino rosso. Gli ospiti provano a reagire all'80': il protagonista è Politano, ma ancora una volta Handanovic si supera. L'ex di giornata ritenta all'86', colpendo stavolta solo l'esterno della rete. In pieno recupero il Napoli va alla disperata caccia del pareggio: si fanno vedere Di Lorenzo (Handanovic risponde con i piedi) e poi Petagna, fermato dal palo così come tutti gli azzurri.

Leggi anche - Juventus-Atalanta 1-1, Ronaldo sbaglia un rigore