L'esultanza di Immobile e Luis Alberto
L'esultanza di Immobile e Luis Alberto

Roma, 20 dicembre 2020 - La Lazio torna alla vittoria battendo il Napoli per 2-0 all’Olimpico. Ai biancocelesti bastano le reti di Immobile e Luis Alberto, una per ogni frazione di gioco, per portare a casa l’intera posta e rilanciarsi in classifica.

Primo tempo

La Lazio ha voglia di riscatto, lo si vede in campo e la gara prende fin da subito una piega positiva per i biancocelesti. Al minuto numero sette la prima occasione. Cross dalla destra di Lazzari, Immobile controlla col petto in area e gira al volo verso la porta di Ospina che si salva vedendo il pallone finire di poco alto sopra la traversa. L’appuntamento col gol però, è solo rinviato per l’attaccante biancoceleste. Al nono minuto infatti, il centravanti incorna di testa il cross morbido di Marusic, spedendo stavolta la sfera sotto l’incrocio dei pali. Una rete di pregevole fattura che sblocca la gara e la mette in discesa per gli uomini di Inzaghi. Il Napoli prova a mettere la testa fuori dalla propria metà campo e al 19esimo sfiora in due occasioni il pareggio. Prima con un tiro a giro di Fabian Ruiz, poi con un tiro dall’interno dell’area di rigore di Zielinski. Entrambe le conclusioni però, vengono respinte in corner da Reina. Ma è solo uno squillo perché il Napoli sembra lontana parente della squadra ammirata le scorse giornate. Al 32esimo l’ultima occasione della prima frazione. La Lazio è più pimpante, Luis Alberto recupera palla poi Caicedo dal limite si procura lo spazio per calciare, col pallone che però termina di un soffio al lato.

Secondo tempo

La storia non cambia nella seconda frazione. La Lazio lascia di più il palleggio al Napoli, che però è sterile e non crea particolari pericoli alla retroguardia biancoceleste. Al 56esimo arriva la rete del raddoppio. Il giropalla dei difensori del Napoli è lento, Escalante intercetta un passaggio sbagliato, poi Immobile lo trasforma in oro premiando l’inserimento di Luis Alberto. Tiro a giro di prima intenzione e Ospina è di nuovo battuto. È il punto esclamativo sulla gara. Le sostituzioni di Gattuso non cambiano l’andamento del match, Reina non è mai impegnato se non da qualche conclusione senza pretese di Petagna. All’89esimo Pereira ha l’occasione di infilare il 3-0 in contropiede, ma il tiro è impreciso e termina al lato. È l’ultimo squillo di un match dominato dalla Lazio e mai in discussione. 

Leggi anche - Atalanta, vittoria in rimonta per 4-1 contro la Roma