Lorenzo Insigne (Ansa)
Lorenzo Insigne (Ansa)

 

Napoli, 18 giugno 2021 - Un rinnovo che continua a non arrivare e l'ottima vetrina di Euro 2020 di certo non aiutano il Napoli a gestire quel fiume in piena che risponde al nome di Lorenzo Insigne e nelle cui acque vogliono tuffarsi sempre più top club.

Inter, Milan e Atletico su Insigne

 

La novità delle ultime ore è proprio questa: i timidi sondaggi già effettuati sul capitano azzurro nei mesi scorsi si stanno trasformando in qualcosa di più in particolare per quanto riguarda Inter, Milan e Atletico Madrid. Più defilata la candidatura della Lazio, che come asso nella manica ha il neo allenatore Maurizio Sarri, forse il tecnico che più di tutti ha forgiato la vena offensiva del folletto di Frattamaggiore. L'impressione è che quest'ultimo prima di restare eventualmente in Serie A e 'tradire' così (sportivamente parlando) i suoi storici tifosi ci penserà molto. Eppure, è proprio da un'altra città italiana (per la precisione Milano) che sembrano arrivare le lusinghe maggiori per Insigne, che dal suo Napoli continua intanto a non ricevere notizie confortanti in ottica rinnovo. Anzi. Basti pensare alle recenti parole pronunciate sull'argomento da Aurelio De Laurentiis che lasciano ben poco spazio all'interpretazione: "I miei giocatori stanno facendo benissimo con le rispettive Nazionali: non vorrei che poi mi chiedessero un aumento". Fosse solo una questione di aumento: in realtà nella prima proposta avanzata al folletto di Frattamaggiore era addirittura prevista una diminuzione del suo attuale stipendio da 4,5 milioni a stagione.

L'anno della verità

 

Insomma, al momento i presupposti per un lieto fine sono pochi perché nessuna delle due parti in causa pare intenzionata a cedere pur di arrivare a un nuovo matrimonio, quello che verosimilmente sancirebbe la permanenza a Napoli di Insigne fino al termine della sua carriera: una specie di epilogo alla Francesco Totti proprio ora che curiosamente all'ombra del Vesuvio è sbarcato Luciano Spalletti. Certo, prima di arrivare a quell'eventuale passaggio ce ne passerà di tempo: intanto c'è da cementare la situazione contrattuale del capitano adesso che sta acquisendo una maggiore dimensione internazionale, quella che al momento il club partenopeo, orfano della Champions League da ormai due anni, può garantire solo parzialmente. La rincorsa del Napoli a un pass per la competizione continentale più prestigiosa ripartirà la prossima stagione, che potrebbe rappresentare l'ultima di Insigne in azzurro: un pensiero che i tifosi scacciano ma che si avvicina inesorabilmente.Leggi anche - Napoli, la favola di Di Lorenzo con la Nazionale