Venerdì 19 Luglio 2024

Cassa Depositi e Prestiti per gli enti pubblici

L’iniziativa per gli investimenti è aperta ai Comuni, alle Province e città metropolitane

Il supporto previsto è per progetti innovativi e sostenibili in settori strategici

Il supporto previsto è per progetti innovativi e sostenibili in settori strategici

La Cassa Depositi e Prestiti si prepara a lanciare il prestito investimenti Pnrr-Pnc. L’obiettivo è chiaro: favorire gli enti pubblici impegnati nella realizzazione di investimenti in settori strategici per la crescita del sistema Paese in linea con quanto previsto dal Piano nazionale di ripresa e resilienza. L’iniziativa sarà aperta a Comuni, province, città metropolitane, enti pubblici non territoriali identificati come soggetti beneficiari dei contributi legati al Recovery Plan o al Piano nazionale complementare nonché come soggetti attuatori dei relativi investimenti. Il prestito permette di anticipare fino a un massimo del 30% del contributo assegnato, con un ruolo complementare quindi rispetto agli strumenti esistenti per il sostegno agli enti al fine di far fronte alle esigenze di liquidità legate alla realizzazione di tali investimenti. Le risorse potranno essere erogate fino al 31 dicembre 2026, in base ai documenti che attestino la spesa come, per esempio, gli stati di avanzamento dei lavori, e dovranno essere restituite senza oneri aggiuntivi in seguito alla rendicontazione e all’ottenimento del contributo Pnrr-Pnc. Il finanziamento sarà rimborsato in un periodo di ammortamento di 5 o 20 anni e sarà regolato a tasso variabile. L’avvio è previsto a stretto giro: gli enti locali potranno presentare online le loro richieste attraverso un portale dedicato. Un supporto agli enti che intendono realizzare progetti più innovativi e sostenibili in settori strategici come edilizia scolastica e sanitaria, efficientamento energetico e idrico, fino alla rigenerazione urbana.