Napoli, tenta di strangolare la compagna con un nunchaku: le urla nel palazzo fanno intervenire i carabinieri

L’uomo di 36 anni è stato arrestato con le accuse di maltrattamenti, minaccia, tentata estorsione e resistenza a pubblico ufficiale

Ha tentato di strangolare la compagna con un nunchaku

Ha tentato di strangolare la compagna con un nunchaku

Napoli, 12 dicembre 2023 – Ha tentato di strangolare la compagna con un nunchaku, un'arma tradizionale asiatica, e, anche all’arrivo dei carabinieri chiamati dopo le urla della donna sentite nel palazzo, ha continuato a minacciarla di morte. L’uomo, un 36enne residente nel quartiere di Chiaia, è stato arrestato e trasferito in carcere a disposizione dell'autorità giudiziaria con le accuse di maltrattamenti in famiglia, minaccia, tentata estorsione e resistenza a pubblico ufficiale.

Approfondisci:

Schiaffi, calci e cuscino sulla faccia per soffocarla ma riesce a mandare un messaggio d’aiuto al padre: arrestato il fidanzato

Schiaffi, calci e cuscino sulla faccia per soffocarla ma riesce a mandare un messaggio d’aiuto al padre: arrestato il fidanzato

Cosa è accaduto

Ad allertare i carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli sono state le numerose segnalazioni arrivate alla centrale operativa di urla e rumori provenire da un appartamento al piano terra di un palazzo nel quartiere di Chiaia. I militari giunti sul posto hanno sentito gridare e hanno bussato alla porta dell’abitazione. Ad aprire è stata una 42enne con evidenti segni di violenza sul collo. Nell'appartamento c'era anche il compagno che, nonostante la presenza dei carabinieri, ha tentato di colpire ancora la compagna minacciandola di morte. I militari sono subito intervenuti a difesa della donna e hanno bloccato l’uomo dopo una breve colluttazione. Da quanto appurato dai carabinieri il 36enne è disoccupato e alcolizzato e per comprare da bere chiede denaro alla compagna che fa lavori saltuari. Quando lei si rifiuta, viene aggredita con il nunchaku che l’uomo tiene in cassetto in cucina.

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui