Maltempo a Napoli (Ansa9
Maltempo a Napoli (Ansa9

Roma, 20 novembre 2019 - Nessuna buona nuova dalle previsioni meteo. Le ultime stime confermano quanto già anticipato: il maltempo continua a farla da padrone sull'Italia, con perturbazioni che si susseguono a ruota senza interruzioni se non sporadiche e brevi. Un "vasto canale depressionario" che dall'Atlantico si inoltra verso il Mediterraneo continua a inviare pioggia verso il Belpaese, spiega bene 3bMeteo. Non ancora cessati gli effetti dell'ultimo fronte perturbato, già all'orizzonte si presenta una nuova ondata ciclonica: da domani, giovedì 21 novembre, l'ennesima perturbazione interesserà l'Italia a partire dai rilievi del Nord Ovest, Sardegna e regioni tirreniche. Le conseguenze saranno evidenti soprattutto a partire dalla giornata di venerdì 22 novembre, quando i fenonemi si intensificheranno. Preludio di un weekend nero. Vediamo nel dettaglio quali aeree saranno più colpite. 

​Previsioni del tempo di domani 

Nella giornata di domani i cieli del Nord cominceranno a guastarsi fin dal mattino con le prime precipitazioni a Occidente, che monteranno nel corso delle ore. La pioggia raggiungerà entro sera "Lombardia, ovest Emilia e Friuli", avverte 3BMeteo. Contemporaneamente Sardegna e tirreniche saranno attraversate da fenomeni sporadici con temporali che potranno colpire anche la Toscana. Continua a nevicare: sulle Alpi "dai 1300-1500 metri", dai "1400-1700 metri" sugli Appennini. Tempo clemente sulle regioni adriatiche fino al Salento. Il Sud resta asciutto se si eccettuano piogge sulla Campania

Il bollettino della Protezione civile: le allerte di giovedì 21 novembre

Venerdì peggioramento: Liguria e Piemonte nel mirino

Venerdì, dicevamo, il maltempo ingranerà una marcia più alta. "La nuova perturbazione riuscirà a dilagare in modo più evidente su tutto il Nord - segnala iLMeteo - colpendo comunque ancora tutta l'area tirrenica". Precipitazioni intense sono attese "sull'estremo Nordovest con forti rovesci e possibili nubifragi sui comparti centrali e di ponente della Liguria e su alcuni tratti del basso Piemonte". Fenomeni che tendereanno ad aggravarsi nel corso della notte. Ancora neve sull'arco alpino, a partire dai 1300 metri. I temporali non risparmieranno la Toscana, in particolare sul far della sera, e in generale le regioni tirreniche, Sardegna inclusa. Al Sud è ancora una volta la Campania nel mirino, in particolare la fascia settentrionale della regione.  

(L'articolo continua sotto la mappa)

Meteo del weekend 

Uno sguardo al weekend, con le dovute cautele. Le previsioni del tempo per il prossimo finesettimana non riservano niente di buono, ancora una volta. Anzi. Gli esperti meteorologi concordano nell'anticipare un ulteriore peggioramento delle condizioni. 3bMeteo parla di una "una perturbazione decisamente più organizzata" responsabile di intenso maltempo che colpirà il Nord Ovest a partire da sabato 23 novembre. Si tratterà di "un vortice molto attivo", che si accompagnerà a "forti venti a rotazione ciclonica". Sulle Alpi le precipitazioni saranno nevose, anche in forma abbondante "sopra le quote medie". Domenica 24 novembre il fronte si sposterà al Centro e al Sud in particolare, con temporali che investiranno isole maggiori, regioni ioniche e adriatiche. 

Simile la lettura di iLMeteo, che non usa mezzi termini: Nel weekend l'"Italia sarà flagellata da venti forti (Scirocco) e piogge abbondanti". Sabato occhi puntati su "Liguria di Ponente e Piemonte occidentale (tutto il torinese e il cuneese)", dove si potranno abbattere "veri e propri nubifragi", con il pericolo di "pesanti allagamenti" (ricordiamo che il terreno è già carico d'acqua dopo la scorsa ondata di maltempo e alle precipitazioni si aggiunge la neve che si scioglie e viene a valle). Sempre iLMeteo.it azzarda previsioni nel dettaglio per domenica prossima, indicando nella Sicilia orientale, Calabria e Basilicata, le regioni a rischio "alluvioni lampo". State sintonizzati per avere tutte le conferme e gli aggiornamenti del caso.