Giovedì 23 Maggio 2024
RITA BARTOLOMEI
Meteo

Choc termico, torna il caldo fino a 30 gradi: tre giorni d’estate. “Meteo da montagne russe, ecco le conseguenze”. La mappa

Bernardo Gozzini (Cnr): “La primavera è sempre caratterizzata da cambiamenti, anche repentini. La vera anomalia sono i 30 gradi”. Gli effetti sulle persone

Roma, 25 aprile 2024 – Meteo sulle montagne russe, tra freddo scandinavo e caldo africano e ritorno. In due parole, choc termico. “In alcune zone come Sardegna, Puglia e Sicilia si potranno toccare anche i 30 gradi”, anticipa Bernardo Gozzini, direttore del laboratorio Lamma, che fa monitoraggio ambientale per il Cnr. 

Approfondisci:

Meteo 1 maggio, le ultimissime previsioni. L’esperto: “Ecco quando il tempo dovrebbe stabilizzarsi”

Meteo 1 maggio, le ultimissime previsioni. L’esperto: “Ecco quando il tempo dovrebbe stabilizzarsi”
Approfondisci:

Dengue e malaria, è boom di casi nel mondo. “Colpa del riscaldamento globale, ecco lo scenario del 2100”

Dengue e malaria, è boom di casi nel mondo. “Colpa del riscaldamento globale, ecco lo scenario del 2100”
Choc termico: torna il caldo, ecco dove
Choc termico: torna il caldo, ecco dove

Choc termico, che cos’è

“Domenica, lunedì e martedì prossimi saranno le giornate più calde – spiega l’esperto -. Non è escluso che si raggiungano i 30 gradi, soprattutto in alcune aree del Paese”. Choc termico, appunto. Per spiegare il concetto lo scienziato fa riferimento a un’immagine molto diretta, “in poche parole, sembra di stare sulle montagne russe. L’effetto è lo stesso di chi si tuffa in una piscina piena di ghiaccio partendo da temperature miti”. Lo choc termico descrive proprio questo, un calo o un aumento repentini di temperatura. Gli effetti che provoca su ambiente e persone sono negativi, “per la difficoltà ad adeguarsi – è la didascalia di Gozzini – soprattutto per anziani e bambini, che hanno un sistema di termoregolazione usurato da una parte e ancora giovane e non sviluppato dall’altra”.

Approfondisci:

Siccità in Sicilia, rischio razionamento per 200mila persone e acqua ridotta in decine di comuni

Siccità in Sicilia, rischio razionamento per 200mila persone e acqua ridotta in decine di comuni

Meteo, la mappa

Qual è la vera anomalia

La primavera da sempre è caratterizzata “da cambiamenti di temperature, anche repentini – ragiona l’esperto del Cnr -. Nemmeno la neve è anomala, è capitato anche a maggio. Quest’anno però le quantità non sono state indifferenti, all’Abetone ad esempio sono caduti oltre 50 centimetri. Ma la vera anomalia è rappresentata dai 30 gradi”.

Approfondisci:

Caldo anomalo e zero termico a 4.300 metri: che cosa ci aspetta

Caldo anomalo e zero termico a 4.300 metri: che cosa ci aspetta

Ecco come si spiega la velocità di cambiamento

Il cambiamento climatico ha una responsabilità nello choc termico? “Sicuramente lo incrementa – risponde Gozzini -. Il balzo repentino è dovuto prima di tutto alla circolazione della atmosfera che permette una discesa di aria artica, aprendo un varco nell’anticiclone”.

Clicca qui se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn