Roma, 3 gennaio 2021 - Bollettino di oggi sul Coronavirus in Italia. Mentre si parla di un allungamento di alcune restrizioni anche dopo il 7 gennaio con un nuovo Dpcm, arrivano i dati aggiornati di Regioni e Ministero della Salute: crescono i casi, ma con più tamponi. Torna a scendere il tasso di positività, ma aumentano i ricoveri, anche in terapia intensiva.

Nuovo Dpcm: le due strade di Conte

Intanto è salito a 84.027, secondo il report ufficiale della tarda mattina, il numero degli italiani vaccinati contro il virus. Oggi si registra anche il caso, a Siracusa, di una dottoressa positiva al Covid che si era vaccinata sei giorni fa. Comunque il presidente del Consiglio Superiore di Sanità, Franco Locatelli, ha ribadito che la protezione immunitaria è completa solo dopo la somministrazione della seconda dose. "Negli articoli scientifici - osserva - è chiaramente riportato che anche negli studi clinici si sono infettate persone dopo la prima dose proprio perché la risposta immunitaria non è ancora completamente protettiva. E lo diventa soltanto dopo la seconda dose. Questa è una delle ragioni per non abbandonare comportamenti responsabili dopo essere stati vaccinati".

Spostamenti, scuola e coprifuoco: cosa ci aspetta dal 7 gennaio

Zona arancione il 4 gennaio: le regole

Sempre oggi, il fisico Roberto Battiston (Università di Trento) ha calcolato che l'indice Rt in Italia è attualmente pari pari a 0.99, un risultato simile a quello fornito dall'Istituto Superiore di Sanità (Iss). "L'individuazione delle zone rosse, gialle e arancioni parte dal valore dell'indice Rt, ma non considera il grado di sviluppo dell'epidemia sul territorio", osserva Battiston. Secondo il fisico "va invece inclusa nella valutazione la quantità dei casi positivi nella regione perché sono i due valori insieme che determinano quanto rapidamente può ripartire l'epidemia con il rischio di saturare il sistema sanitario territoriale".

Scuola: no al pomeriggio e pochi autobus

Vaccini, la catena degli errori e dei ritardi

Il bollettino del 3 gennaio

Oggi 14.245 casi su 102.974 tamponi e 347 morti. I ricoveri salgono di 127 unità, quelli in terapia intensiva di 14 (154 oggi gli ingressi in rianimazione). Il tasso di positività scende al 13,8%.

Le regioni / Veneto

Crescono di un centinaio, rispetto a ieri, i positivi al Covid-19 in Veneto: sono 3.419 i contagi quotidiani. Il bollettino regionale segnala un totale di 266.264, e 88 decessi, 6.763 dall'inizio della pandemia. Scende il numero dei ricoverati nei reparti ospedalieri, con 2.688 pazienti nelle aree non critiche e scende anche l'occupazione delle terapie intensive, con 365 ammalati.

Emilia-Romagna

In Emilia-Romagna 1.818 casi in più rispetto a ieri su un totale di 14.387 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 12,6%. Sempre da ieri, sono stati effettuati anche 8.499 tamponi rapidi. I morti sono 41. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 234 (5 in più rispetto a ieri), 2.657 quelli negli altri reparti Covid (8 in più). La situazione dei contagi per provincia vede Bologna con 476 nuovi casi, poi Modena (295), Reggio Emilia (110), Ravenna (133), Ferrara (100), Parma (29), Piacenza (121), Rimini (302). Quindi i territori di Cesena (156), Forli' (73), Imola (23).

Lombardia

I contagi in Lombardia, nelle ultime 24 ore, sono 1.709, di cui 66 'debolmente positivi', su oltre 13mila tamponi processati. I morti sono 36, il che porta il totale delle vittime da inizio pandemia a 25.317. Sale di un punto percentuale il rapporto tra nuovi positivi e tamponi,  dall'11,9% al 12,9%.

Lazio

L'assessore alla Sanità D'Amato ha comunicato di dati sul Coronavirus in Lazio: "Oggi su quasi 12 mila tamponi (+2.206) si registrano 1.681 casi positivi (+406), 24 decessi e +952 guariti. Stabili i decessi, aumentano i casi e i ricoveri, mentre diminuiscono le terapie intensive". L'indice di positività è al 14%, a Roma i contagi restano stabili a quota 700.

image

Campania

In Campania sono stati registrati 619 nuovi casi, di cui 572 asintomatici e 47 sintomatici, su 6.411 tamponi eseguiti. Le persone decedute sono 18, sette nelle ultime 48 ore e undici in precedenza ma registrate ieri. Sono 791 i guariti ed è di 111.682 il totale dei guariti. Due focolai si sono registrati in un comune di 3.200 abitanti: a Rocca d'Evandro, nel Casertano, sono 76 i residenti positivi (la maggior parte asintomatici). L'ultimo cluster, con una quarantina di contagiati, si è sviluppato in seguito ad una veglia funebre per un'anziana svoltasi il 27 dicembre; sono risultati positivi gli oltre venti familiari, tra cui alcuni bimbi, e diversi vicini.

Puglia

Altri 950 contagi in Puglia, a fronte di 7.591 test per l'infezione da Covid-19. Si registrano oggi 25 decessi: 8 in provincia di Bari, 3 in provincia BAT, 4 in provincia di Brindisi, 6 in provincia di Foggia, 3 in provincia di Lecce, 1 in provincia di Taranto.

Marche

Nelle Marche sono stati individuati nelle ultime 24 ore 372 nuovi casi, il 32,7% rispetto ai 1.138 tamponi processati all'interno del percorso per le nuove diagnosi; il giorno precedente, i positivi erano stati 285, il 41% rispetto ai 695 test effettuati. Il totale dei positivi dall'inizio della crisi pandemica è salito così a 42.602. I nuovi positivi sono stati individuati 49 in provincia di Macerata, 77 in provincia di Ancona, 167 in quella di Pesaro-Urbino, 43 nel Fermano, 29 nel Piceno e 7 fuori regione. Questi casi comprendono 42 soggetti sintomatici.

Toscana

"In Toscana i nuovi casi positivi sono 355 su 6.387 tamponi molecolari e 2.700 test rapidi effettuati". Lo ha scritto sul proprio profilo Facebook il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani. "Non abbassiamo la guardia", ha continuato il governatore. Sono invece 2.688 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 13,2% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 2.700 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 9.948, -0,7% rispetto a ieri. I ricoverati sono 981 (17 in più rispetto a ieri), di cui 147 in terapia intensiva (8 in più). Purtroppo, oggi si registrano 10 nuovi decessi: 4 uomini e 6 donne con un'età media di 83,1 anni.

Alto Adige

Sono 305 i nuovi positivi in Alto Adige su quasi 6.000 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore. L'azienda sanitaria provinciale indica che 96 positività sono emerse dall'analisi di 704 tamponi Pcr mentre 209 da 5.260 test antigenici eseguiti. Le persone decedute ieri sono 5 per un dato complessivo di 751. I pazienti Covid ricoverati nei normali reparti degli ospedali sono 186 (dieci in più rispetto a ieri) mentre restano 24 quelli che necessitano delle cure della terapia intensiva. I pazienti infetti ricoverati nelle strutture private convenzionate sono 149. In crescita le persone in isolamento domiciliare che oggi sono 7.748. I guariti dopo un test molecolare positivo sono 18.345.

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 289 nuovi contagi su 3.296 tamponi (pari al 8,8%), di cui 1.085 test rapidi antigenici. I decessi registrati sono 19, a cui si aggiunge una morte pregressa afferente al 1 gennaio. I ricoveri nelle terapie intensive scendono a 61 mentre quelli in altri reparti sono 658. 

Trento

Circa 3000 tamponi, 93 nuovi positivi al molecolare, 183 all'antigenico, 3 decessi: sono questi i numeri della Provincia Autonoma di Trento. In merito alla situazione dei posti letto, ieri i nuovi ingressi negli ospedali sono stati 30, mentre le dimissioni si sono fermate a 12: attualmente, quindi, i pazienti covid sono 426, di cui 44 in rianimazione.

Liguria

Sono 221 i nuovi contagi in Liguria su 2.140 tamponi molecolari effettuati (1.221 gli antigenici rapidi). L'epidemia causa poi altri 5 decessi in regione, di persone tra i 71 e i 92 anni, morte tra l'1 e il 2 gennaio. Risalgono i ricoveri: 27 in più a 767 nel complesso (ieri 740), con 71 posti in terapia intensiva occupati (ieri 66). Sono 118 i nuovi guariti, con 58 altre persone in isolamento domiciliare (sono ora 5.020). Ci sono 4.727 persone in sorveglianza attiva (ieri erano 4.901). Quanto ai nuovi contagiati, 71 risiedono nello spezzino, 68 in provincia di Genova (47 sotto Asl3 e 21 sotto Asl4), 44 a Imperia e 31 a Savona.

Abruzzo

Oggi in Abruzzo 207 nuovi positivi di cui 46 a L'Aquila, 36 a Chieti, 24 a Pescara, 99 a Teramo, 2 fuori regione) su 2077 tamponi. Due deceduti. Sono 11.423 attualmente positivi (+172), 445 i ricoverati in area medica (+2), 41 in terapia intensiva (+4).

Umbria

Sono 202 i nuovi casi di positività accertati nelle ultime 24 ore in Umbria, su 2.562 tamponi analizzati, con un tasso di positività del 7,9%. Secondo i dati della Regione aggiornati al 3 gennaio, i guariti nell'ultimo giorno sono stati 88 (24.905 in tutto) e tre i morti, dopo gli altri tre di ieri (631 dall'inizio della pandemia). Gli attualmente positivi salgono quindi a 3.904. C'è un ricoverato in meno di ieri: sono 316, 48 dei quali (uno in più) in terapia intensiva.

Sardegna

Nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi della Sardegna sono stati rilevati 194 nuovi casi. Si registrano anche 9 decessi (764 in tutto), tre donne e sei uomini tra 42 e 90 anni. Le vittime: cinque residenti della provincia del Sud Sardegna e quattro della Città Metropolitana di Cagliari. In totale sono stati eseguiti 488.894 tamponi con un incremento di 1.574 test. Sono invece 473 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (sei in meno rispetto al dato di ieri), mentre è di 43 (+2) il numero dei pazienti in terapia intensiva.

Calabria

In Calabria si registrano 150 nuovi positivi al Covid. I decessi sono 6, 488 da inizio emergenza.

Leggi anche: 

Calenda silura Arcuri: piano irrealizzabile

Covid, il presidente del 118: "Ecco gli errori che non dobbiamo fare"

Usa, il giornalista Larry King ricoverato in ospedale