Vlahovic beffa l'Inter (Ansa)
Vlahovic beffa l'Inter (Ansa)

Roma, 15 dicembre 2019 - Movimenti in vetta della classifica di Serie A. Nella sedicesima giornata, l'Inter si ferma al Franchi: ne approfitta la Juventus che invece non sbaglia contro l'Udinese e aggancia i 16 punti dei nerazzurri. 

Partiamo dal risultato dell'anticipo delle 12.30: un rocambolesco 3-3 al Bentegodi tra Verona e TorinoGranata avanti di tre reti (Ansaldi, Berenguer e ancora Ansaldi), clamorosa rimonta degli scaligeri che in 15 minuti (dal 24esimo al 39esimo) con Pazzini su rigore, poi Verre e Stepinski porta a casa un punto prezioso. 

Alle 15 tre partite: Milan-Sassuolo 0-0, Bologna-Atalanta 2-1 e Juventus-Udinese 3-1. I rossoneri di Pioli non riescono a festeggiare il 120° compleanno del club. A Torino invece la Juve riconquista la vetta della classifica (aspettando l'Inter)  con una doppietta di Cristiano Ronaldo e un gol di Bonucci ai danni dell'Udinese, di Pussetto la rete ospite. Vola il Bologna con Mihajlovic in panchina e batte a sorpresa l'Atalanta di Gasperini. Al Dall'Ara le reti di Palacio e Poli bastano a piegare i bergamaschi, che rispondono con Malinovskyi. 

Alle 18 la Roma batte la Spal 3-1. Un successo arrivato in rimonta: vantaggio ferrarese nel primo tempo con Petagna su rigore. Nella ripresa la Lupa in cattedra: Pellegrini segna all'8', Perotti agguanta il vantaggio dal dischetto al 21', e infine Mkhitaryan al 38esimo fissava il risultato.

Beffa per l'Inter, in vantaggio sulla Fiorentina fino al recupero. Al gol dell'ex Borja Valero risponde Vlahovic al 92'. Il Var annulla un gol di Lautaro. La Juve festeggia. 

Gli anticipi del sabato 

Per quanto riguarda le partite di ieri, il turno si è aperto con la netta vittoria del Brescia di Corini (seconda consecutiva) ai danni del Lecce, un secco 3-0 in favore dei padroni di casa andati in rete con Chancellor, Torregrossa e Spalek. Passo falso per Gennaro Gattuso alla prima col Napoli, gli azzurri hanno subito un'altra sconfitta al San Paolo (1-2) con il Parma che è costata il sorpasso in classifica da parte della formazione ospite, impostasi grazie alle marcature di Kulusevski e Gervinho (di MIlik il gol partenopeo). Il derby della Lanterna, infine, ha visto la Sampdoria conquistare la vittoria a Marassi grazie al gol del subentrato Manolo Gabbiadini, una rete importantissima in chiave salvezza con i blucerchiati ora a +2 dalla zona retrocessione e a +4 dai rivali del Genoa, sprofondati al penultimo posto.

Fiorentina-Inter 1-1, rivivi la diretta 

Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Lirola, Pulgar, Badelj (66' Benassi), Castrovilli (83' Eysseric), Dalbert; Chiesa (59' Vlahovic), Boateng. A disp: Ranieri, Venuti, Ceccherini, Cristoforo, Zurkowski, Ghezzal, Sottil, Pedro, Terracciano. All. Montella

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni (88' Godin); D'Ambrosio, Vecino, Brozovic, Borja Valero (84' Agoume), Biraghi; Lautaro Martinez (84' Politano), Lukaku. A disp: Ranocchia, Dimarco, Politano, Lazaro, Berni, Padelli. All. Conte

Arbitro: Mariani

Reti: 8' Borja Valero, 92' Vlahovic

Ammoniti: Bastoni, Brozovic, Badelj, Dalbert, Borja Valero, Lautaro, Pulgar mal

Milan-Sassuolo 0-0, rivivi la diretta

Tabellino

Milan (4-3-3): Donnarumma G; Conti, Musacchio, Romagnoli, Theo Hernandez; Kessie (56' Paquetà), Bennacer, Bonaventura; Suso (86' Castillejo), Piatek (77' Leao), Calhanoglu. A disp.: Donnarumma A, Reina, Calabria, Caldara, Gabbia, Rodriguez, Biglia, Krunic, Rebic. All. Pioli.  

Sassuolo (4-2-3-1): Pegolo; Toljan, Ferrari (75' Romagna), Marlon, Kyriakopoulos; Magnanelli, Locatelli (78' Obiang); Berardi, Djuricic (68' Traoré), Boga; Caputo. A disp.: Turati, Muldur, Peluso, Rogerio, Tripaldelli, Raspadori, Bourabia, Duncan, Mazzitelli. All. De Zerbi. 

Arbitro: Manganiello.   

Note: ammoniti Toljan (S), Hernandez (M), Kessié (M), Musacchio (M), Caputo (M), Locatelli (S), Marlon (S), Paquetà (M), Bonaventura (M).  

Bologna-Atalanta 2-1, rivivi la diretta

Tabellino

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Bani, Danilo, Denswil; Poli, Medel (18' st Svanberg); Orsolini (45' st Mbaye), Dzemaili, Sansone; Palacio (34' st Santander). In panchina: Da Costa, Sarr, Paz, Skov Olsen, Destro, Schouten. Allenatore: Mihajlovic. 

Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Djimsiti, Palomino, Toloi; Castagne (18' st Hateboer), De Roon, Freuler (10' st Barrow), Gosens; Malinovskyi, Pasalic; Muriel (38' st Colley). In panchina: Rossi, Sportiello, Masiello, Piccoli, Ibanez. Allenatore: Gasperini. 

Arbitro: Massa di Imperia. 

Reti: 12' pt Palacio; 8' st Poli, 15' st Malinovskyi. Note: pomeriggio sereno, terreno in buone condizioni. Al 44' st espulso Danilo per doppia ammonizione, entrambe per fallo di gioco. Ammoniti: Orsolini, Sansone, Palacio e Pasalic. Angoli: 3-3. Recupero: 1', 4'.
 

Juventus-Udinese 3-1, rivivi la diretta

Tabellino

Juventus (4-3-1-2): Buffon; Danilo, Bonucci (33' st de Ligt), Demiral, De Sciglio; Rabiot, Bentancur, Matuidi; Dybala (32' st Bernardeschi), Cristiano Ronaldo, Higuain (36' st Douglas Costa). A disp. Pinsoglio, Perin, Alex Sandro, Rugani, Ramsey, Emre Can, Muratore, Pjaca. All. Sarri.   

Udinese (3-5-2): Musso; Ter Avest, De Maio, Troost-Ekong, Nuytinck, Stryger Larsen (42' st Nestorovski); Fofana, Mandragora, De Paul (21' st Wallace); Okaka (18' st Pussetto), Lasagna. A disp. Peri San, Nicolas, Sierralta, Opoku, Becao, Barack, Teodorczyk. All. Gotti.   

Arbitro: Pasqua di Tivoli.   

Reti: pt 9' e 37' Ronaldo (J), 45' Bonucci (J); st 49' Pussetto (U). Note: ammoniti Bentancur, Dybala (J), Nuytinck (U).

Verona-Torino 3-3, rivivi la diretta

Tabellino

Verona (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Kumbulla, Gunter; Faraoni, Amrabat (18' st Pazzini), Veloso, Lazovic; Zaccagni (1' st Verre), Pessina, Di Carmine (1' st Stepinski). In panchina: Radunovic, Berardi, Bocchetti, Adjapong, Empereur, Danzi, Wesley, Henderson, Tutino. Allenatore: Juric. 

Torino (3-4-2-1): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; Aina, Rincon, Baselli (41' st Meitè), Ansaldi; Berenguer (28' st Belotti), Verdi (33' st Lukic); Zaza. In panchina: Rosati, Ujkani, Djidji, De Silvestri, Laxalt, Millico. Allenatore: Mazzarri. 

Arbitro: La Penna di Roma. 

Reti: 36' pt Ansaldi; 10' st Berenguer, 16' st Ansaldi, 24' st Pazzini (rig.), 31' st Verre, 39' st Stepinski. Note: pomeriggio sereno, terreno di gioco non in perfette condizioni. Ammoniti: Amrabat, Gunter, Bremer, Veloso. Angoli: 6-3 per il Verona. Recupero: 2'; 5'.

Roma-Spal 3-1, rivivi la diretta

Tabellino

Roma (4-2-3-1): Pau Lopez; Florenzi, Cetin, Fazio, Kolarov; Diawara, Veretout; Zaniolo, Pellegrini , Perotti (34'st Mkhitaryan); Dzeko (43'st Kalinic). In panchina: Cardinali, Fuzato, Juan Jesus, Under, Spinazzola, Antonucci. Allenatore: Fonseca. 

Spal (3-5-2): Berisha; Tomovic, Vicari, Felipe (28'st Tunjov); Cionek, Murgia, Missiroli, Valoti (40'st Jankovic), Igor; Paloschi (40'st Floccari), Petagna. In panchina: Thiam, Letica, Valdifiori, Moncini, Strefezza, Di Francesco, Salamon, Cannistra, Mastrilli. Allenatore: Semplici. 

Arbitro: Giua di Olbia. 

Reti: 44'pt Petagna (rig), 8'st Pellegrini, 21'st Perotti (rig), 38'st Mkhitaryan. Note: serata serena, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Felipe, Cetin, Vicari, Jankovic. Angoli: 8-3 per la Roma. Recupero: 1', 4'.