29 gen 2022

Napoli, mercato chiuso: club già al lavoro per l'estate

Le priorità di De Laurentiis sono rinforzare l'attacco, con Raspadori balzato in pole e risolvere la grana Fabian Ruiz: in caso di mancato rinnovo piacciono Frattesi, Ilic e Nandez

giusy anna maria d'alessio
Sport
Giacomo Raspadori (Ansa)
Giacomo Raspadori (Ansa)

 

Napoli, 29 gennaio 2022 - La sessione invernale di mercato del Napoli è con ogni probabilità già finita, con il solo Axel Tuanzebe arrivato in prestito per colmare il vuoto lasciato da Kostas Manolas. Guai però a pensare che il lavoro nel quartier generale di Castel Volturno sia terminato: in ballo c'è il futuro a lungo termine e in particolare un'estate che nel capoluogo campano si preannuncia rovente.

Il regalo per la Champions

 L'elenco dei giocatori in scadenza a giugno è molto lungo, nonostante gran parte delle attenzioni mediatiche si concentrino su Lorenzo Insigne e Dries Mertens: se il primo è ormai a tutti gli effetti un giocatore in pectore del Toronto, sul secondo qualche speranza di rinnovo c'è ancora ma solo a patto che venga ridimensionato il suo ruolo (in campo e fuori). In ogni caso il Napoli per ora si concentra sull'erede del capitano: qualcuno pensava alla soluzione interna che risponde al nome di Hirving Lozano, che potrebbe essere dirottato a sinistra, con Matteo Politano a destra. In realtà le idee di Aurelio De Laurentiis, consapevole della discontinuità di entrambi gli esterni, sono diverse e potrebbero trovare ancora più concretezza qualora a fine anno la qualificazione alla Champions League diventasse realtà. Il regalo per Luciano Spalletti potrebbe essere Giacomo Raspadori, che nelle ultime ore ha superato nella lista dei preferiti il compagno di squadra Domenico Berardi e Nedim Bajrami. Per questi ultimi due i giochi non sono comunque chiusi: in caso di contemporaneo addio anche di Mertens, è logico pensare che il Napoli voglia regalarsi un restyling dell'attacco molto più corposo. Il tutto con un occhio al futuro ancora più a lungo termine.

I possibili eredi di Fabian

 Guai a concentrare le attenzioni solo sui giocatori in scadenza a stretto giro di posta: a giugno 2023 tante colonne della rosa potrebbero salutare a zero. Se per Alex Meret (che chiede garanzie di centralità nel progetto) e Kalidou Koulibaly (al quale non dispiacerebbe chiudere la carriera in azzurro) la questione sembra più semplice, il caso di Fabian Ruiz, oggi poco propenso a rinnovare, merita un approfondimento. Sullo spagnolo già in questa sessione si è fiondato il Newcastle, ma prima dell'estate non se ne farà nulla. E dopo? Se le trattative per il prolungamento si arenassero definitivamente, il classe '96 lascerebbe a breve il capoluogo campano. Al suo posto Cristiano Giuntoli sta già sfogliando la rosa dei possibili sostituti: sul taccuino del ds ad oggi figurano Davide Frattesi, Ivan Ilic e Nahitan Nandez.

Napoli, Juan Jesus: "Peccato per la Coppa Italia, ma vogliamo vincere scudetto ed Europa League"
 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?