Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
14 giu 2022

Napoli, Mertens: "Rinnovo? Non ho sentito nessuno. Ora sogno un bel club"

Il belga tuona dal ritiro della Nazionale. Discorso analogo di Osimhen dalla Nigeria: "Tutto può succedere"

14 giu 2022
giusy anna maria d'alessio
Sport
Dries Mertens dal ritiro del Belgio (Ansa)
Dries Mertens dal ritiro del Belgio (Ansa)
Dries Mertens dal ritiro del Belgio (Ansa)
Dries Mertens dal ritiro del Belgio (Ansa)

Napoli, 14 giugno 2022 - Se non sono parole d'addio poco ci manca: direttamente dal ritiro del suo Belgio un delusissimo Dries Mertens lancia saette al Napoli e in particolare ad Aurelio De Laurentiis, con il quale è calato il gelo ormai da settimane.

Mercato Napoli, su Osimhen piomba l'Arsenal

Le parole di Mertens

 "Pensavo di restare in azzurro, ma non ho sentito nessuno per il rinnovo: è strano, ma ora voglio concentrarmi solo sulla Nazionale, che non ho alcuna intenzione di lasciare finché verrò convocato". E poi? "Non ho ancora fatto una scelta: spero che ciò accada il prima possibile e che sia la migliore possibile per il mio futuro, magari trovando un bel club".

Insomma, parole dure e quasi rassegnate che si prestano a poche interpretazioni. O forse è l'esatto opposto: quello lanciato dal ritiro del Belgio per il classe '87, che a fine mese si svincolerà, potrebbe essere l'estremo tentativo per vedere se c'è ancora vita per lui sul pianeta Napoli, dal quale non arrivano più notizie da settimane. Per la precisione dal giorno della sfida casalinga contro il Sassuolo, al termine della quale spopolò una foto che ritraeva De Laurentiis in compagnia di parte della famiglia Mertens: Dries e Ciro Romeo.

In realtà dietro quel momento di (apparente) serenità c'era l'ottimismo che dilagava in seguito al blitz effettuato dal patron a casa del miglior marcatore della storia del club partenopeo. Da allora sembra passata un'eternità e forse è proprio così: dalla cordialità si è passati rapidamente alle stoccate a mezzo stampa e poi alla famigerata e-mail contenente le richieste (e l'ultimatum) del belga per rinnovare. Fino appunto alle parole pronunciate da quest'ultimo dal ritiro della propria Nazionale: parole al vetriolo e forse d'addio, con in particolare Roma e Lazio alla finestra per piazzare la zampata decisiva.

Le parole di Osimhen

Per un Mertens che si lecca le ferite c'è un Victor Osimhen che fa faville nel match tra la sua Nigeria e Sao Tomé e Principe: 10 gol complessivi contro una formazione (per usare un eufemismo) non irresistibile e ben 4 firmati dall'attaccante del Napoli, che a fine gara sfodera una delle frasi più gettonate in pieno calciomercato. "Il mio futuro? So che ci sono voci che mi vedono in Spagna o in Inghilterra, ma non credo sia il momento giusto per parlarne. Non so cosa accadrà - conclude il classe '98 - ma so che nel calcio tutto può succedere". Insomma, anche dal fronte Osimhen arrivano frasi possibiliste e sibilline verso il Napoli, che può consolarsi pensando che la parentesi Nazionali è quasi agli sgoccioli.

Leggi anche - Napoli, Fabian Ruiz dice no al rinnovo: ipotesi fuori rosa per lui

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?