Hirving Lozano (Ansa)
Hirving Lozano (Ansa)

Napoli, 10 marzo 2021 - La ritrovata serenità dopo la vittoria sul Bologna ma non solo: il clima in casa Napoli continua ad addolcirsi anche grazie ai graduali rientri dall'infermeria che stanno ridando a Gennaro Gattuso la possibilità di scegliere che formazione schierare. Di certo un posto nello scacchiere per Hirving Lozano il tecnico calabrese lo troverà.

La stagione della consacrazione

Il messicano è fermo ormai da quasi un mese a causa di una distrazione di secondo grado al bicipite femorale destro e da allora, è storia nota, il cammino stagionale degli azzurri ha incontrato parecchi inciampi: uno su tutti l'eliminazione dall'Europa League per mano del modesto Granada. Per la verità, numeri alla mano, la fase offensiva non ha sofferto particolarmente dato che i problemi principali per i partenopei restano legati al reparto arretrato: non proprio il settore del Chucky, che però prima del brusco stop stava mostrando anche una grande abnegazione in fase di ripiegamento, che andava solo a completare lo stupendo ruolino realizzativo di 13 reti impreziosito anche da 4 assist. Tutt'altra musica rispetto al magro bottino di un anno fa, quando il primo impatto in azzurro di Lozano fu così deludente da non escludere un divorzio lampo per non depauperare quello che comunque per Aurelio De Laurentiis è stato un investimento molto sostanzioso, messo in ombra solo dal successivo acquisto di Victor Osimhen: un altro, il nigeriano, chiamato a dover dimostrare sempre qualcosa in più a causa del prezzo indicato sul cartellino. Il tempo rema dalla parte del nigeriano, specialmente ora che i problemi fisici sembrano alle spalle: praticamente lo stesso spartito nel quale spera Lozano, pronto a tornare il signore incontrastato (e incontrastabile) della fascia destra.

Il calo di Politano

 Il messicano già da giorni sta svolgendo lavoro personalizzato sul campo e a stretto giro di posta è atteso il suo rientro in gruppo: appena in tempo per sfidare il Milan, non dall'inizio ma almeno a gara in corso. Il suo sostituto Matteo Politano, dopo il tour de force dell'ultimo periodo, sta infatti attraversando un lecito periodo di appannamento psicofisico che mal si sposa con il trittico da paura che attende il Napoli. L'ex Inter dovrà rifiatare contro Milan, Juventus e Roma, partite in cui il protagonista potrebbe tornare a essere Lozano in quella che si sta delineando come una staffetta perfetta, per quanto non programmata da Gattuso, uno che in questa stagione ricca di contrattempi di programmi ne ha potuti fare proprio pochi.

Leggi anche - Lazio, Immobile riceve la Scarpa d'oro