Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
15 mag 2022

Juventus, Allegri: "Credevo nella rimonta Scudetto. Di Pogba non parlo"

Le parole del tecnico bianconero alla vigilia della sfida interna con la Lazio

15 mag 2022
francesco bocchini
Sport
Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri

Torino, 15 maggio 2022 - La partita con la Lazio, il bilancio di fine stagione e un pizzico di mercato. Tanti gli ingredienti nella conferenza stampa odierna di Massimiliano Allegri, che domani se la vedrà con la sua Juventus contro la formazione biancoceleste all'Allianz Stadium, nell'ultima di Giorgio Chiellini e Paulo Dybala di fronte al pubblico amico. "Bisogna onorare al meglio la nostra ultima gara in casa, che sarà anche l'ultima di Chiellini e Dybala. Giorgio forse smette o va in America, non lo so. Paulo riceverà il giusto tributo dai tifosi. Il nuovo capitano? Bonucci per gerarchie. Ci sarà anche il ritorno di Sarri, che credo sarà accolto nella maniera idonea perché se lo merita - sottolinea il tecnico bianconero - Noi avremo delle defezioni: Danilo ha finito la stagione, Arthur è dolorante alla caviglia e anche lui è out, Zakaria ha subito un colpo e domani non sarà a disposizione, McKennie vediamo se potrà essere rientrare mercoledì. Gioca Miretti". 

"Soddisfatto della crescita"

A proposito di infortuni: secondo Allegri, hanno avuto un peso rilevante. "Alla lunga, numericamente abbiamo pagato gli infortuni traumatici, come quelli occorsi a Chiesa, McKennie, Danilo e Bonucci. Stagione fallimentare? Quando sei alla Juventus ci sono grandi aspettative. C'è un forte dispiacere per non aver portato a casa nessun trofeo, ma il quarto posto è stato centrato e non è un traguardo banale. Sono soddisfatto per la crescita della squadra, che ha dato il massimo. Sotto l'aspetto della personalità, credo che siamo migliorata molto. Sicuramente ci dobbiamo preparare per cercare di lottare per lo Scudetto nella prossima stagione, anche se questo era un obiettivo anche di quest'anno. Credevamo di poter rientrare in corsa, poi abbiamo perso con l'Inter per episodi sfavorevoli". Un po' come accaduto anche in occasione della finale di Coppa Italia. "Mercoledì è stata una gara avvincente e una serata di sport davvero bella, ma non siamo riusciti a vincere la Coppa Italia. Ora però non è tempo di recriminare. Però quella sconfitta serve portarsela dietro e ci deve rimanere dentro". 

Incontro per Pogba

Infine, il capitolo mercato. In questi giorni si fa un gran parlare di Paul Pogba, il cui entourage dovrebbe incontrarsi nella giornata di domani con la dirigenza della Juventus, intenzionata a riportare il francese all'ombra della Mole. Allegri però non ci sente. "Mercato? Ora non ha senso parlarne. Facciamo finire la stagione, poi ci incontreremo per programmare la prossima annata. Pogba? E' un giocatore del Manchester. Se mi ricordo di lui? E' passato tanto tempo...". 

Leggi anche: La giornata di Serie A

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?