Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
7 apr 2022

Inter, Skriniar fino al 2026. Marotta e il mercato: plusvalenze per un grande colpo

I nerazzurri vogliono blindare il difensore, pronto il rinnovo fino al 2026. Lukaku e Dybala: servono tante, forse troppe, risorse

7 apr 2022
manuel minguzzi
Sport
Beppe Marotta
Beppe Marotta
Beppe Marotta
Beppe Marotta

Milano, 7 aprile 2022 - Duello con il Milan, e il Napoli, per lo Scudetto, ma l'Inter punta a tenersi stretto un altro Milan. Si tratta ovviamente di Skriniar, perno della difesa nerazzurra in assenza di Stefan De Vrij. Il difensore slovacco va in scadenza nel 2023 e la dirigenza vuole evitare brutte sorprese dal mercato ed è al lavoro per prolungare fino al 2026. Intanto Marotta studia il piano per valutare la possibilità di portare a Milano uno tra Dybala e Lukaku, ma appare difficile.

Rinnovo e adeguamento per Skriniar


Campagna di rinnovi in casa Inter, Lautaro, Barella e Brozovic hanno già siglato i loro accordi, restano ancora da definire altre tre pedine: Perisic, Handanovic e Skriniar. L'esterno croato chiede un biennale, l'Inter per ora offre un anno, ma c'è ancora margine per trattare, il portiere sloveno vuole restare nonostante l'innesto di Onana, mentre il difensore slovacco potrebbe diventare il futuro perno centrale della difesa a tre. L'assenza di De Vrij lo ha portato ad assumere un ruolo ancora più rilevante e Skriniar lo ha eseguito con grande concretezza e solidità. Già era nel mirino del mercato europeo in precedenza, a maggior ragione lo è ora dopo sontuose prestazioni anche in Champions League. Il Tottenham lo segue, ma l'Inter vuole blindarlo. Pronto un rinnovo fino al 2026 con adeguamento: oggi Skriniar guadagna poco più di 3 milioni, passerà attorno ai 5.

 

Dybala e Lukaku, difficile

 


Continuano a rimbalzare i nomi di Paulo Dybala e Romelu Lukaku attorno all'Inter. L'argentino è un pallino di Beppe Marotta dopo il mancato rinnovo con la Juve, il belga invece ha mandato chiari segnali per un ritorno, pentito dall'avventura al Chelsea. L'Inter deve trovare un piano credibile per tentare l'assalto a uno dei due, entrambi è impossibile. Dybala aveva chiesto 10 milioni l'anno alla Juventus ma il mercato non pare disposto a spingersi a tanto e forse la Joya dovrà accontentarsi di meno (7-8 milioni). Marotta potrebbe liberarli con gli ingaggi di Vidal, promesso sposo al Flamengo, e Sanchez, ma quest'ultimo ha ancora contratto e sarà difficile trovare una soluzione. Per Romelu Lukaku è ancora più difficile visto l'attuale ingaggio da 12 milioni al Chelsea. Per sperare in un ritorno, Big rom dovrebbe ridurselo di quasi la metà, tornando alle cifre percepite in nerazzurro. L'Inter dal canto suo può agire con qualche plusvalenza, magari Sensi e Pinamonti, per soddisfare ragioni di bilancio e per avere qualche margine di manovra in più.

Leggi anche - Quarti Champions, vincono Real e Villareal

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?