Roma, 12 luglio 2021 - "Lacrime" e "dolore" per un "sogno infranto" e una "maledizione" che dura da 55 anni. Sono le parole che dominano sui giornali inglesi nel day after degli Europei 2021, nel giorno dopo la bruciante sconfitta a Wembley contro gli Azzurri. Nonostante il vantaggio di giocare una finale in casa e pure un gol segnato al secondo minuto di gioco "Tutto finisce in lacrime", titola a tutta pagina il Daily Mail. "L'Italia prolunga i 55 anni di dolore dei Tre Leoni", commenta Il tabloid britannico, che per tirare su il morale dei sudditi di Sua Maestà ricorda che almeno "la sconfitta ai rigori è stata mitigata dalla soddisfazione che l'Inghilterra ha raggiunto la sua prima finale importante dopo la vittoria della Coppa del Mondo del 1966".

F1, Lando Norris rapinato a Wembley dopo la partita

Euro 2020, cosa sappiamo sul video choc degli scontri tra tifosi a Wembley

Italia-Inghilterra, le tensioni dentro e fuori dallo stadio

La delusione di William, Kate e baby George: "Abbiamo il cuore spezzato"

Dello stesso tenore l'articolo di apertura della Bbc: "Il tentativo dell'Inghilterra di porre fine ai suoi 55 anni di attesa per un trofeo importante si è concluso con la familiare agonia della sconfitta ai rigori quando l'Italia ha conquistato la corona di Euro 2020 a Wembley", scrive l'emittente sul suo sito. "Eppure - evidenzia ancora Bbc - l'Inghilterra sembrava pronta al suo giorno più felice da quel 30 luglio 1966 quando Luke Shaw le aveva regalato un avvio perfetto dopo due minuti". E poi: "L'Italia ha dominato il possesso palla, e non è stata una sorpresa quando hanno ristabilito la parità".

"La maledizione dei rigori nega all'Inghilterra il suo sogno", titola il Times che commenta: "Quando un portiere italiano si è tuffato a sinistra per assicurarsi il trofeo di Euro 2020, l'Inghilterra ha perso la sua prima finale di un campionato dai Mondiali del 1966". L'Independent e il Guardian aprono le loro edizioni online questa mattina con la denuncia del premier britannico Boris Johnson - fatta qualche ora fa via Twitter - degli "insulti razzisti" nei confronti dei giocatori inglesi dopo la sconfitta. I giocatori della nazionale inglese "meritano di essere trattati da eroi", non coperti da "insulti razzisti sui social media", ha scritto il premier britannico sottolineando che i "responsabili
di questi spaventosi abusi dovrebbero vergognarsi di se stessi".

L'edizione cartacea dell'Indipendent titola "Lacrime per gli eroi" mentre il Guardian tenta di trovare una consolazione: "L'Inghilterra soffre una crudele sconfitta, ma questa squadra illumina l'estate dopo 18 mesi di lockdown". Per il Daily Mirror, "Il sogno dell'Inghilterra per Euro 2020 si conclude con uno strazio: il paese piange gli uomini di Southgate".

la stampa britanni ca il giorno dopo la sconfitta contro l'Italia (Ansa)

Foto di tifosi con "occhi gonfi di pianto" e poi quei rigori "maledetti" aprono l'edizione online del Sun, tabloid di riferimento a Londra. "C'eravamo così vicini..." recita la testatina. E poi sotto lo sguardo di una ragazza in lacrime: "I fan inglesi si risvegliano con gli occhi gonfi dopo che tutto è finito in lacrime ai rigori, ma i leoni coraggiosi ci hanno reso orgogliosi: è la migliore nazionale da 50 anni".

Tutt'altri toni sulla stampa scozzese che coglie l'occasione della serata di Wembley per rimarcare una volta di più la propria distanza dagli inglesi. La Scozia è più vicina a Roma che a Londra e il giornale The Scotsman usando il tormentone inglese "Football is coming home" evidenzia che "il calcio non è riuscito a tornare a casa" dal momento che l'Inghilterra ha perso la finale di Euro 2020 contro l'Italia. "Il calcio doveva tornare a casa. Come spesso accade, però, c'è stata una deviazione. A volte è per colpa dei lavori stradali, in questo caso dei rigori", aggiunge il giornale elogiando Donnarumma, Bonucci e Chiellini.

"It's coming Rome" rincara la dose il giornale indipendentista scozzese The National che celebra la vittoria italiana deridendo la sconfitta inglese dopo che nei giorni scorsi aveva raffigurato il ct Roberto Mancini nei panni di William Wallace, il Braveheart eroe nazionale scozzese che combatteva per l'indipendenza nel 13mo secolo. E anche loro hanno rinfacciato agli inglesi lo slogan "Football is coming home" con cui erano convinti di raggiungere la vittoria con il titolo "Football goes to Rome".

Lo Scottish Sun apre il suo sito con il video della fan zone di Glasgow che "esplode" dopo il gol dell'Italia, sottolineando che "gli scozzesi festeggiano la vittoria sull'Inghilterra" ed il "crollo degli uomini di Gareth Southgate". "Gli scozzesi deliziati hanno salutato i fan italiani dalle loro auto mentre attraversano il centro della città", sostiene lo Scottish Sun, che riferisce come nella curva italiana a Wembley ci fosse la bandiera della Scozia con le parole "We'll be Back". "I fan gongolanti hanno deriso la squadra nazionale inglese per la sconfitta", conclude il tabloid.

Leggi anche:

Cosa ha detto Mattarella durante i rigori

Italia campione, notte di follie e incidenti: 3 morti e feriti