Festeggiamenti a Milano dopo la vittoria degli Europei (Ansa)
Festeggiamenti a Milano dopo la vittoria degli Europei (Ansa)

Roma, 12 luglio 2021 - Il giorno dopo la notte di grande euforia in tutta Italia per la vittoria degli Europei si registrano anche incidenti, episodi violenti e vittime legati ai festeggiamenti. I casi più gravi a Venezia dove il corpo senza vita di un uomo è stato rinvenuto la mattina in un canale, e nelle province di Catania e di Alessandria dove, in entrambi i casi, ci sono stati incidenti stradali con vittime e feriti tra auto con a bordo gruppi di giovani. 

A Venezia un corpo che galleggiava in acqua è stato ritrovato in un rio vicino a Campo San Polo. Il cadavere, non ancora identificato, è di un uomo, apparentemente di mezza età, che indossava un costume da bagno. Sul posto sono intervenuti il personale sanitario e gli agenti delle volanti lagunari. Il corpo non presentava segni di violenza, e sarà disposta l'autopsia per capire le cause del decesso: è ritenuto probabile che sia da collegate ai festeggiamenti per la vittoria della Nazionale.

A Caltagirone, in provincia di Catania, un 19enne è morto e quattro persone sono rimaste ferite la notte in un incidente stradale che ha coinvolto un'auto, due scooter e una moto. Secondo una prima ricostruzione della polizia, tutti si stavano recando verso il centro della città per festeggiare la vittoria dell'Italia. L'impatto è avvenuto non distante dall'ospedale Gravina, dove i quattro feriti sono stati portati: nessuno di loro è in pericolo di vita.

Nell'Alessandrino, sulla strada tra Solero e Felizzano, un giovane è morto e altre quattro persone sono rimaste ferite nello scontro frontale tra due auto avvenuto all'alba in corrispondenza di una curva. La vittima viaggiava con altri tre ragazzi, tutti feriti, e sembra stessero tornando a casa dopo la notte di festa. A bordo dell'altra auto coinvolta c'era solo il conducente, ricoverato in codice rosso all'ospedale di Alessandria. 

A Milano durante i festeggiamenti in piazza Duomo sono state soccorse 15 le persone, tra cui tre ragazzi sono gravi. Un 21enne ha perso alcune dita di una mano per lo scoppio di un petardo. Un altro 20enne è stato ricoverato per una ferita all'addome: sembra che sia stato trafitto dal gancio di una transenna. Un 21enne di origine straniera è invece ricoverato in codice rosso dopo aver riportato una ferita all'addome provocata dallo scoppio di una bomba carta.

A Genova 14 persone sono finite all'ospedale la notte scorsa e un uomo è stato denunciato per violenza sessuale dopo aver palpeggiato una ragazza di 18 anni che festeggiava. Sono stati 9 gli accessi al pronto soccorso dell'ospedale San Martino: sei per incidenti o traumi, tutti con prognosi dai 7 ai 30 giorni, uno per aggressione, con una prognosi di 30 giorni e due per abuso di alcol. Sono stati 5 invece gli accessi al pronto soccorso dell'ospedale Galliera: due per politraumi di lieve entità e tre per intossicazione acuta da alcol. L'episodio di violenza è avvenuto in piazza De Ferrari dove una ragazza di 18 anni è stata importunata da un pakistano di 34 anni completamente ubriaco: la giovane è stata soccorsa da diversi ragazzi che hanno inseguito l'uomo fino all'arrivo della polizia.

A Empoli, in provincia di Firenze, un 26enne è stato accoltellato intorno alle 2 nel corso dei festeggiamenti in piazza della Vittoria: trasportato in codice rosso all'ospedale non sarebbe in pericolo di vita. Indagini sono in corso da parte della polizia per capire il movente dell'aggressione. A Firenze un 28enne è stato aggredito e colpito al volto in lungarno della Zecca Vecchia da due giovani che aveva redarguito dopo averli sorpresi a gettare nel fiume alcuni monopattini.