15 gen 2022

Basket, Serie A: Bologna passeggia su Treviso, Tortona è alle Final Eight

Negli anticipi della quattordicesima giornata la Openjobmetis Varese si rialza superando in rimonta l’Umana Reyer Venezia

davide baselice
Sport
VIRTUS  BOLOGNA  CARPEGNA PESARO  marco belinelli
Marco Belinelli

Bologna, 15 gennaio 2022 – Tre gli anticipi al sabato nel quattordicesimo turno di regular season di Serie A di basket. Sul proprio parquet la Virtus Bologna spazza via Treviso mentre risorge Varese che riaccende le chance di salvezza. Altro capolavoro di Tortona che non lascia scampo alla Vanoli Cremona. Comodo successo – il terzo in una settimana fra Italia ed Eurocup - per la formazione guidata in panchina da Sergio Scariolo che travolge la Nutribullet Treviso per 84-66 trascinata dai 17 punti di Marco Belinelli e si conferma diretta inseguitrice in classifica della capolista Ax Armani Milano. I trevigiani pagano lo scotto di una prima frazione in cui si fanno trovare impreparati dinanzi alla scarica di triple di Weems (4) e all’incapacità di reagire in attacco. Per i Campioni d’Italia diventa tutto così facile scavando già sedici punti di margine al suono della prima sirena (29-13). La forbice si allargherà fino al + 28 della terza frazione. Nelle fila venete inutili i 15 punti di Giordano Bortolani. Buona la prima per coach Johan Roijakkers in casa Openjobmetis Varese che torna a festeggiare una vittoria superando a domicilio l’Umana Reyer Venezia 76-68. I lombardi, ultimi in graduatoria, tornano a smuovere la classifica a distanza di due mesi dall’ultima volta quando fu Tortona ad arrendersi il 20 novembre scorso. Mvp è Marcus Keene autore di 27 punti condito da un 6/8 dalla lunga distanza e mattatore della rimonta avvenuta nel quarto periodo. Sulla sponda lagunare non bastano quattro giocatori in doppia cifra ad evitare una sconfitta – avanti di tredici punti - che mette a rischio la presenza in Coppa Italia dovendo fare i conti con Sassari e Brescia pronte ad agganciarla.

Tortona nella storia

Tortona scrive un’altra memorabile pagina di storia festeggiando la qualificazione alle prossime Final Eight di Coppa Italia grazie al successo casalingo ottenuto ai danni della Vanoli Cremona per 97-92. Coach Ramondino recupera Jalen Cannon e l’inizio di match è tutto appannaggio della sua squadra che costruisce cinque punti di distanza col 15-10 siglato dalla schiacciata di Cain su assist di Daum. Gli ospiti riescono a restare in scia con Pecchia che prima riduce a sole due lunghezze lo svantaggio prima di trovare al 13’ di gioco il tiro libero che vale il vantaggio (30-31). Tortona accusa il colpo nella seconda frazione accumulando ben sei punti di ritardo (39-45) con Trinkle prontamente cancellati, seppur non del tutto, dal duo Wright – Cain che permette ai lombardi di respirare all’intervallo. La musica cambia al rientro dagli spogliatoi con Tortona che mette le marce alte e scappa in doppia cifra (63-52) ancora con Cain (chiuderà a quota 21 punti ed 8 rimbalzi). La Vanoli non cede e riuscirà a riaprire i giochi facendosi trascinare da Matteo Spagnolo che piazza due triple supportato da Trinkle e da Pecchia la cui bomba varrà l’81-83 a centottanta secondi dalla sirena finale. Scaldano le mani Filloy e Tortona. Il gioco da tre punti di Sanders e il 2/2 dalla lunetta di Macura indirizza il match a favore della Bertram, tra le migliori otto del girone d’andata.

Leggi anche - Eurolega, Olimpia stoica, il Barcellona si arrende in casa a Milano

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?