Ettore Messina
Ettore Messina

Milano, 17 ottobre 2021 – L’Armani AX Milano è un rullo compressore e, dopo aver centrato il quarto successo in Eurolega contro l’Efes Istanbul, cala il poker anche nel campionato di Serie A tramortendo l’Umana Reyer Venezia con un perentorio 93-68 e rispondendo al successo ottenuto ieri dalla Virtus Segafredo Bologna. Quello degli uomini di Messina, questa sera, è stato un vero e proprio assolo testimoniato da cifre impietose: i meneghini hanno infatti tirato con il 62% da due e il 56.5% da tre, dominando anche la battaglia a rimbalzo con un netto 38-23. Chiuso sul 20-10 il primo quarto, gli uomini di Messina - guidati dai 18 punti di Dinos Mitoglou - non si sono più voltati indietro, hanno stretto Venezia nella loro morsa e hanno toccato l’apice della loro serata sul +36 raggiunto nel corso della quarta frazione. C’è invece la tripla firma di Naz Mitrou-Long (28 punti), John Petrucelli (19 punti) e Amedeo Della Valle (17) sul primo successo stagionale della Germani Brescia che ha sconfitto 98-88 la matricola GeVi Napoli: lo spartiacque del match è stato il terzo quarto, in cui i lombardi hanno dato lo strappo decisivo conquistando undici lunghezze di vantaggio grazie ai canestri di Della Valle. Un cuscinetto di sicurezza che i biancoblu hanno poi saputo difendere.

Vincono anche Cremona, Tortona e Sassari

Nell’unico derby di giornata a imporsi è stata la Vanoli Cremona che ha mandato al tappeto la Openjobmetis Varese 95-78. I biancoblu hanno tenuto le mani ben salde sul match per tutto l’arco dei quaranta minuti di gioco (29-18 già al 10’) e si sono fatti trascinare dalle prestazioni maiuscole di Jalen Harris (22 punti) e Matteo Spagnolo (16 punti, di cui 10 siglati nel solo terzo quarto). A Varese non sono invece bastati i 18 punti di Alessandro Gentile. Ha ritrovato la via del successo la Bertram Tortona che ha sbancato Pesaro battendo la Carpegna Prosciutto 90-81: sugli scudi l’ex di giornata Chris Wright con 24 punti, 6 rimbalzi e 5 assist per un complessivo 31 di valutazione. I piemontesi hanno chiuso a +13 il primo tempo (39-52) e si sono poi limitati a tenere a bada la compagine marchigiana. Infine nel match di mezzogiorno è arrivata la vittoria della Dinamo Sassari di un tarantolato David Logan (22 punti con il 75% da due e il 50% da tre), che si è imposta per 71-64 sulla Nutribullet Treviso: decisiva la prova difensiva dei sardi che nel terzo quarto hanno concesso soltanto dieci punti gali avversari e hanno preso il largo.

Leggi anche - Basket, Serie A: Brindisi stende la Fortitudo