Ambientalisti incatenati al Foro di Traiano
Ambientalisti incatenati al Foro di Traiano

Roma, 31 ottobre 2021 - È terminata dopo oltre cinque ore l'azione degli attivisti di Extinction Rebellion, incatenati ai cancelli del Foro di Traiano. In tarda mattinata si sono seduti al centro sulle carreggiate di via Quattro Novembre, bloccando il traffico in occasione del G20. E lì sono rimasti fino al tardo pomeriggio, controllati costantemente dalle forze dell'ordine. G20, chiuso l'accordo sul clima: nessun nuovo impegno. La dichiarazione finale in Pdf

Ad organizzare il blitz di oggi sono stati i volontari di ExtinctionRebellion, movimento internazionale che si batte per la giustizia climatica ed ecologica. “La gravità della crisi climatica ed ecologica è stata finora sistematicamente sottovalutata dalla classe politica mondiale ed italiana - sottolineano - con questa azione, vogliamo evidenziare l'inadeguatezza del Governo italiano che, limitando gli spazi per manifestare, nega ai propri cittadini il diritto di esprimere la propria preoccupazione per una crisi planetaria che non viene raccontata né gestita. Questo G20 e la Cop26 sono l'ultima possibilità che l'umanità ha per evitare il caos climatico”. G20 Roma, flop sul clima: ecco perché. Sì alle tasse ai big

Proteste pacifiche quelle organizzate oggi da diversi gruppi ambientalisti, molti giovani si sono trovati ai margini della zona rossa con cartelli che denunciavano l'inadeguatezza dei leader mondiali nell'affrontare la crisi climatica e li richiamano all'azione.