Lunedì 20 Maggio 2024

Blitz anarchico a Roma, auto e cassonetti incendiati. Notte di paura al Tuscolano

Un gruppo di persone ha scatenato la guerriglia in viale Giulio Agricola. Scritte sui muri per Alfredo Cospito e Anna Beniamino: oggi la Cassazione dovrà decidere sulle condanne per l’attentato di Fossano del 2006

Blitz anarchici a Roma: fiamme a cassonetti e danni a banche (Ansa)

Blitz anarchici a Roma: fiamme a cassonetti e danni a banche (Ansa)

Roma, 24 aprile 2024 – Cassonetti in fiamme, un’auto bruciata, bancomat e vetrine danneggiate. Ufficio postale preso a martellate. È stata una notte da guerriglia urbana quella appena trascorsa a Roma, dove un blitz anarchico ha messo a ferro e fuoco il quartiere Tuscolano.

Tra le scritte a spray apparse stamattina su muri e vetrine dei negozi: “Anna e Alfredo liberi”. Oggi, infatti, la Cassazione dovrà decidere sulle condanne di Alfredo Cospito e Anna Beniamino, i due anarchici incarcerati per l’attentato alla scuola Allievi Carabinieri di Fossano del 2006. 

Cosa è successo al Tuscolano

Tre cassonetti sono stati messi al centro della carreggiata di viale Giulio Agricola e un gruppo di persone ha appiccato il fuoco, scatenando il panico tra i residenti. Un'autovettura è andata completamente distrutta. Le fiamme hanno interessato anche una campana per la raccolta del vetro e uno sportello bancomat dell'ufficio postale di zona.

Danneggiata anche la vetrina di una filiale di Banca Intesa. Apparsa le scritte “Anna e Alfredo liberi” – dedicate agli anarchici Alfredo Cospito e Anna Beniamino – ma anche “Nessuna pace per chi vive di guerra”. Sul posto, oltre alla polizia scientifica, gli agenti delle Volanti. Indagini sono in corso per risalire agli autori del gesto.

Blitz anarchici a Roma, fiamme a cassonetti e danni a banche (Ansa)
Blitz anarchici a Roma, fiamme a cassonetti e danni a banche (Ansa)

Chi sono Cospito e Beniamino

Su un muro è stata lasciata una scritta in favore di Alfredo Cospito e Anna Beniamino, i due anarchici in carcere su cui proprio oggi la Cassazione deve decidere sulla condanna per l'attentato alla scuola Allievi Carabinieri di Fossano, compiuto il 2 giugno del 2006. In corte d'Appello a Torino, Cospito era stato condannato a 23 anni, insieme ad Anna Beniamino, che ha avuto 17 anni e nove mesi.