Ivrea, 8 aprile 2018 - In piene trattative per il nuovo governo, i leader del Movimento 5 Stelle, Luigi Di Maio, Beppe Grillo e Davide Casaleggio, si ritrovano a Ivrea, il giorno dopo il Sum#02, la seconda edizione della manifestazione organizzata da Davide in ricordo del padre Gianroberto, scomparso 2 anni fa. Un incontro in contemporanea con il summit dei big del centrodestra ad Arcore. L'obiettivo dei due appuntamenti è speculare: delineare la strategia da tenere durante il secondo giro, decisivo, di consultazioni in programma per la settimana che viene. I primi colloqui, chiusi giovedì scorso, hanno sancito un allontanamento dell'ipotesi che vedrebbe un patto tra Movimento e Lega. Ora, mentre il centrodestra si ricompatta sotto l'ala di Salvini (salirà unito al Colle), Di Maio avverte il Carroccio: no ad un "esecutivo ammucchiata". Risultato: entrambi gli schieramenti guardano al Pd per l'appoggio necessario a una coalizione di maggioranza. 

Governo 2018, partiti matrioska. Così formare un esecutivo diventa un rebus

Ma prima delle tattiche politiche, c'è il momento conviviale. Di Maio, Grillo e Casaleggio sono a pranzo nella villa di Gianroberto, situata a una quindicina di chilometri da Ivrea. Gazebo, calcio balilla e grigliata. Tutto fotografato e postato sui social naturalmente. "Buona domenica a tutti'", scrive Di Maio su Instagram a commento di un selfie che lo ritrae con gli altri due pentastellati. 

 

Buona domenica a tutti!

Un post condiviso da Luigi Di Maio (@luigi.di.maio) in data:

FICO ASSENTE - Assente il presidente della Camera Roberto Fico, impegnato per un evento istituzionale a Montecitorio. "Perché non sono a Ivrea? C'è tanto lavoro da fare qui, io rappresento tutti i cittadini dello Stato e come terza carica dello Stato sono terzo alle forze politiche e va bene così". 

image