C’è una data: ecco quando tornano pioggia e neve. Le previsioni meteo

Zero termico ancora a 3.500 metri, cambia tutto dal 9 febbraio. Ecco le prime tendenze dei supercalcolatori

La neve potrebbe tornare sull'Italia la prossima settimana (foto Ansa)
La neve potrebbe tornare sull'Italia la prossima settimana (foto Ansa)

Roma, 2 febbraio 2024 – Si comincia a intravedere il ritorno del freddo, a tutte le quote, con un quadro che dovrebbe tornare invernale intorno al 9 febbraio, almeno secondo le prime tendenze che emergono dai supercalcolatori secondo ilMeteo.it.

La Candelora

Oggi, intanto, è il giorno della Candelora: secondo le antiche tradizioni popolari oggi si consumano gli ultimi dolci natalizi e si tolgono il presepe e l'albero di Natale. Il nome Candelora trae le sue origini dal rito della benedizione delle candele, ma lo ricordiamo soprattutto per i proverbi meteorologici popolari.

Proverbi confermati?

Come spiega Antonio Sanò, fondatore di ilMeteo.it, in Italia oggi è previsto tanto sole quindi, stando a questi proverbi, saremmo ancora dentro la stagione invernale, il freddo non è finito e avremo dunque ancora la possibilità di belle nevicate nelle prossime settimane. E proprio a conferma di questa proiezione statistica, ci sarebbe appunto il ritorno del freddo nelle prossime settimane.

Approfondisci:

Perché fa più caldo in montagna e come funziona l’inversione termica

Perché fa più caldo in montagna e come funziona l’inversione termica

I prossimi giorni

Per quanto riguarda le previsioni a breve scadenza, intanto, al Sud avremo temperature leggermente sotto la media nella giornata di venerdì 2 febbraio per il passaggio di un corpo nuvoloso, accompagnato anche da venti tesi specie sul Basso Adriatico; sul resto della nostra bella Italia il tempo sarà invece in prevalenza soleggiato e mite.

Sabato 3 febbraio il sole sarà ancora protagonista con una giornata mite e piacevole ovunque: anche in questo caso, come spesso accade durante l`inverno con l`alta pressione, saranno però possibili fitte nebbie in Pianura Padana.

Infine, per quanto riguarda domenica 4 febbraio, qualche movimento in più è previsto con l`arrivo del Libeccio sul Mar Ligure: questo vento spingerà umidità e corpi nuvolosi verso Liguria di Levante ed Alta Toscana, con possibilità anche di pioviggine.

Primavera in montagna e al Sud

Altrove il meteo sarà ancora anticiclonico e soleggiato con la persistenza del caldo anomalo anche in alta montagna con quasi 10 gradi di massima a 2000 metri. In pianura arriveremo a 20 gradi in Sicilia e Puglia e sembrerà primavera. 

Il ritorno di pioggia e neve

Ma, come si diceva, per il cambio di rotta c’è una data. “Sebbene alcune avvisaglie di questa metamorfosi si faranno sentire già tra giovedì 8 e venerdì 9, sarà tra sabato 10 e domenica 11 febbraio che ci aspettiamo un ribaltamento radicale delle condizioni attuali – scrive ilMeteo.it -. Il deciso arretramento dell’anticiclone avverrà sotto la pressione di una vasta configurazione ciclonica proveniente dal Nord Europa, pronta a innescare un'evidente ondata di maltempo su gran parte del Paese”. Anche 3bmeteo segnala l’arrivo in quei giorni di “correnti umide e moderatamente fredde soprattutto per il nord Italia, ma la cosa più importante foriere di precipitazioni anche abbondanti sia sotto forma di pioggia in pianura che di neve in montagna”. La maggiore dinamicità dovrebbe durare fino a metà mese dicono gli esperti. In ogni caso meglio tenersi aggiornati nei prossimi giorni, vista la distanza temporale.