Perché fa più caldo in montagna e come funziona l’inversione termica

L’attuale situazione meteo causata da un anomalo anticiclone, che si estende anche sull’Italia, alimentato da una massa d’aria molto mite in quota. La spiegazione del fenomeno di 3bmeteo

Roma, 26 gennaio 2024 – L'attuale situazione è generata da un anomalo anticiclone che si va rafforzando sul Mediterraneo occidentale e che si estende anche sull’Italia. Esso viene alimentato da una massa d’aria molto mite in quota che raggiunge anche la nostra Penisola dando luogo ad un aumento delle temperature che risulta più marcato in montagna.

Approfondisci:

Nebbia e sole, anticiclone a due facce. Perché fa più freddo in pianura e quanto dura: le previsioni

Nebbia e sole, anticiclone a due facce. Perché fa più freddo in pianura e quanto dura: le previsioni

Per iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui

In condizioni normali la temperatura dell'aria diminuisce all'aumentare della quota altimetrica mediamente di circa 6 gradi ogni 1.000 metri di quota. Ciò si verifica perché i raggi solari riscaldano la superficie che a sua volta riscalda l’aria nelle sue vicinanze. Questa aria una volta riscaldata e salita di quota è sottoposta a una pressione inferiore, si espande e si raffredda generando così una diminuzione della temperatura con la quota.

Nebbia, inverno (foto iStock)
Nebbia, inverno (foto iStock)

Di norma nei periodi anticiclonici come questi e specialmente in inverno avviene l’opposto: l’aria, salendo di quota risulta più calda di quella dei bassi strati. Si tratta del fenomeno dell’inversione termica. Questa differenza è maggiore laddove l’aria fredda è più difficile da smuovere come nelle aree di pianura e nelle vallate. L’anticiclone tende infatti a ‘schiacciare’ con i moti di subsidenza l’aria nei bassi strati. Ovviamente adesso questa situazione è più marcata in virtù dell’aria molto più calda in quota per il periodo.

L’inversione termica può anche generare la formazione di nebbia o nubi basse ma anche lo smog nello strato d'aria fredda al suolo specie nelle grandi aree urbane. Spesso in queste condizioni il tempo è uggioso, freddo e umido al di sotto dello strato d'inversione mentre risulta soleggiato e più mite al di sopra del mare di nebbia.

Le previsioni di 3bmeteo