In Islanda si viaggia tranquilli - Foto: yulkapopkova/iStock
In Islanda si viaggia tranquilli - Foto: yulkapopkova/iStock
Per un viaggio con un relax garantito pressoché al 100%, puntate sull'Islanda e non dovrete preoccuparvi di nulla. Secondo i dati raccolti da Which?, una rivista dei consumatori inglese, l'isola è il paese più sicuro del mondo per i turisti. Se invece avete in programma un'avventura in Turchia o in Sudafrica, meglio non partire impreparati.

Which? ha preso in considerazione venti fra le mete turistiche più popolari, accorpando le statistiche fornite dal World Economic Fund in merito al tasso di crimine, dal World Risk Report per la probabilità di disastri naturali, dal National Health Service per i rischi sanitari e dal ministero inglese degli esteri per il rischio di attacchi terroristici.

I PAESI PIÙ SICURI
La classifica comprende, già disposti in ordine di sicurezza generale: Islanda, Emirati Arabi Uniti, Singapore, Spagna, Australia, Canada, Giappone, Marocco, Giordania, Barbados, Grecia, Vietnam, Francia, Italia, Stati Uniti, Messico, India, Thailandia, Turchia e Sudafrica.

L'Islanda dà garanzie di una visita tranquilla in ogni categoria: non succede quasi mai niente (i crimini violenti qui sono una rarità), l'attività vulcanica è vivace ma innocua, nessuna controindicazione per le malattie e il rischio terrorismo è a livello "non può essere escluso" (il più basso in assoluto nella scala del ministero degli esteri, per cui "zero" non esiste).

Per i disastri naturali il posto più sicuro in assoluto è Barbados. Il rischio di attacchi è classificato minimo in Giappone, Barbados, Grecia, Vietnam e Messico. In termini sanitari, si viaggia sereni in Islanda, Emirati, Spagna, Grecia, Francia, Italia e Stati Uniti.

I PAESI PIÙ PERICOLOSI
La probabilità di un disastro naturale raggiunge il picco in Giappone (che in compenso è tranquillissimo sugli altri fronti); è considerata molto alta anche in Vietnam e a livelli medi in Marocco, Grecia, Messico, India, Thailandia, Turchia e Sudafrica.

Capitolo attacchi terroristici: l'allarme più elevato ("molto probabili") si registra in Australia, Giordania, Francia, Stati Uniti, India, Thailandia e Turchia. Dal punto di vista sanitario, è assai prudente prendere precauzioni prima e durante un viaggio in India e Sudafrica, che fra malaria, epatite B, difterite e quant'altro sono i due paesi più a rischio in assoluto. Attenzione anche in Singapore e Australia (dove si sono verificati casi di dengue), Marocco, Giordania, Barbados, Vietnam, Messico, Thailandia e Turchia.

Tirate le somme, in fondo alla classifica si piazzano Thailandia, Turchia e Sudafrica, che presentano rischi alti o moderati in tutte le categorie. Il che non vuol dire che non bisogna andarci, ma che vanno visitati con buon senso e con i dovuti accorgimenti.


Leggi anche:
- Il paese più visitato del mondo: Cina meglio della Francia (nel 2030)
- Qual è il paese migliore per un viaggio nella natura?
- I 10 paesi dove potete vivere le esperienze più belle del mondo