Il lago di Braies in Alto Adige
Il lago di Braies in Alto Adige
Le bellezze dei grandi laghi, dal Garda a quello di Como, sono rinomate in tutto il mondo, ma l'Italia è punteggiata di piccoli specchi d'acqua nascosti, quasi segreti, che in quanto a fascino hanno poco da invidiare ai fratelli maggiori. Eccone allora 5 disseminati dal Trentino-Alto Adige al Lazio, che meritano di essere scoperti (o riscoperti).

LOMBARDIA: CASTELLARO LAGUSELLO (MN)
Castellaro Lagusello è chiamato "borgo degli innamorati" perché si affaccia su un piccolo lago a forma di cuore dalla bellezza bucolica. Il borgo fortificato merita una visita per il suo fascino antico rimasto immutato nel tempo e la quiete che vi regna.

TRENTINO-ALTO ADIGE: LAGO DI BRAIES (BZ)
Un lago alpino fiabesco, quasi onirico, un vero e proprio diamante d'acqua incastonato nella val Pusteria ai piedi della maestosa Croda del Becco. I colori che virano dal turchese allo smeraldo, la parete dolomitica che si specchia sull'acqua e una casetta a palafitta che vigila sul lago compongono un quadro di rara suggestione.

FRIULI-VENEZIA GIULIA: LAGHI DI FUSINE (UD)
I laghi di Fusine si trovano immersi in un bosco di abeti rossi, alla base del monte Mangart, e sono considerati una delle meraviglie dell'arco alpino. Di origine origine glaciale, sono chiamati Inferiore e Superiore perché dislocati ad altezze differenti. La presenza di altri due minuscoli specchi d'acqua, i laghi Piccoli, rende la zona ancora più incantevole.

LAZIO: LAGO DI POSTA FIBRENO (FR)
Il lago di Posta Fibreno, conosciuto anche come lago della Posta, fa parte di una riserva naturale nella valle del Liri, fra le più belle e incontaminate dell'Italia centrale. Sulle sue acque si muove, sospinta dal vento e dalle correnti, un'isola galleggiante, la Rota, unica in Europa nel suo genere. Il lago attira escursionisti, sub e appassionati di bird watching, grazie alla variegata popolazione di uccelli che ospita.

MARCHE: LAGO DI FIASTRA (MC)
All'interno del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, il lago di Fiastra risplende dentro una conca circondata da colli verdeggianti. Di origine artificiale, è il più grande bacino idroelettrico delle Marche. In estate, con la sua tranquillità e le sue acque limpide, offre una piacevole alternativa alle località della costa: potrete prendere il sole sulle sue spiagge e praticare la vela e il canottaggio o andare in pedalò.


Leggi anche:
- Ecco i 5 castelli d'Italia che si affacciano sul mare
- Castelli di montagna da riscoprire, gli itinerari in Italia
- Lago di Garda: clima mediterraneo, paesaggi alpini