Il castello Aragonese di Ischia
Il castello Aragonese di Ischia
Nella miriade di rocche e fortezze che costellano l'Italia, particolarmente suggestivi sono i castelli che sorgono vicino al mare. Ve ne proponiamo cinque perfetti per una gita fra storia, arte e natura.

CASTELLO DI RAPALLO – LIGURIA
Fu costruito dalle forze genovesi e rapallesi a metà del XVI secolo dopo il saccheggio dei turchi. Viene chiamato anche castello Medievale o castello sul Mare, poiché si affaccia sullo splendido golfo di Rapallo. Il 3 luglio di ogni anno, a chiusura dei festeggiamenti per Nostra Signora di Montallegro, patrona della città, diventa il fondale di favolosi giochi pirotecnici, che simbolicamente mettono in scena un incendio.

CASTELLO DI MIRAMARE – FRIULI- VENEZIA GIULIA
Fra i castelli più belli d'Italia c'è senza dubbio quello di Miramare, che sorge su un promontorio del golfo di Trieste. Splendida residenza in marmo, fu eretta per volere del principe Massimiliano d'Asburgo nella seconda meta del XIX secolo; qui veniva a soggiornare Sissi, imperatrice d'Austria, che si dice si fosse innamorata delle ampie finestre che danno sul mare. Circonda il castello un grande parco, ricco di vegetazione mediterranea.

CASTELLO DI SANTA SEVERA – LAZIO
A sud di Civitavecchia, a una cinquantina di chilometri dalla capitale, è collocato in fondo alla spiaggia di Santa Severa. Dell'antica struttura voluta dai conti di Tuscia alla fine dell'XI secolo non rimane pressoché nulla: il suo aspetto attuale risale ai rifacimenti cinquecenteschi. Il castello è stato recentemente restaurato e adesso ospita spazi per esposizioni, attività culturali ed eventi. Al di là della cinta muraria sorge il piccolo borgo medievale, che mantiene il fascino di un passato remoto.

CASTEL DELL'OVO DI NAPOLI – CAMPANIA
Uno dei simboli di Napoli è il castel dell'Ovo, il più antico della città, che sorge nel golfo partenopeo sull'isolotto di tufo di Megaride. Secondo la leggenda il nome risalirebbe all'uovo che Virgilio avrebbe nascosto all'interno di una gabbia nei sotterranei, dalla cui integrità dipende anche quella del castello stesso. Il primo impianto risale al periodo romano; venne poi rimaneggiato nel XVI secolo in epoca aragonese, mentre le fortificazioni sono state aggiunte nel XVIII secolo. Suggestivo come pochi, merita indubbiamente una visita.

CASTELLO ARAGONESE DI ISCHIA – CAMPANIA
Simbolo di Ischia, il castello Aragonese è stato la sede del governo dell'isola e ha svolto un'importante funzione come difesa contro i pirati e gli invasori che infestavano il Tirreno. La fortezza ha origini antichissime: fu costruita nel 474 a.C. e fu poi modificata più volte nel corso dei secoli fino ad assumere l'aspetto attuale sotto il dominio degli Aragonesi.

Sorge su un isolotto vulcanico nella parte orientale di Ischia, a cui è collegato da un ponte in muratura lungo oltre 200 metri. Il castello è circondato da numerose chiese, cripte e monasteri che conferiscono al luogo un'aura di sacralità.


Leggi anche:
- Castelli di montagna da riscoprire, gli itinerari in Italia
- Luoghi del cuore Fai 2019, la classifica
- I castelli infestati dai fantasmi da visitare in Italia