Oltre 400 euro al chilo: ecco uno dei formaggi più cari del mondo
Oltre 400 euro al chilo: ecco uno dei formaggi più cari del mondo
Il piccolo e rinomato caseificio americano Hook’s Cheese Company, di stanza in Wisconsin, si prepara a lanciare sul mercato un formaggio così unico che il prezzo si accorda di conseguenza: un cheddar stagionato vent'anni che sarà venduto a 414 euro al chilo. Una cifra astronomica, che lo introduce nella ristretta lista dei formaggi più costosi del mondo.

Questo cheddar, ovviamente, non ha nulla da spartire con quelli industriali dei supermercati che vanno via per pochi spiccioli – e che valgono pochi spiccioli. L'invecchiamento gli dona un sapore morbido, burroso e stratificato e una pasta ricca di piccoli cristalli simili a quelli del Parmigiano Reggiano.

Nel 2015 la Hook’s Cheese aveva proposto per la prima volta 450 libbre (ossia circa 200 chili) di formaggio stagionato vent'anni, che era andato tutto esaurito in un paio di giorni alla faccia del prezzo.

La nuova partita, che riposa nelle cantine dell'azienda dal volgere del millennio, è un po' più abbondante e ammonta a 500 libbre (227 chili). Sarà messa in vendita il prossimo maggio e anche in questo caso si prevede che sparisca in un attimo dai banchi dei pochissimi negozi che sono riusciti a prenotarne qualche pezzo.

Il costo di 209 dollari alla libbra, appunto 414 euro al chilo, è da primissime posizioni fra i formaggi più esosi, ma non da primato assoluto: quello spetta al rarissimo Pule, prodotto solo in una riserva naturale della Serbia con latte di asine dei Balcani (servono 25 litri di latte per fare un chilo di Pule), e che costa circa 1200 euro al chilo. Il formaggio italiano più caro, invece, è il Bitto Storico Ribelle, che può arrivare a stagionare anche 10 anni e costare 200-250 euro al chilo.


Leggi anche:
- Londra, apre la prima suite di hotel al mondo dedicata al formaggio
- Orrori in cucina: dopo l'ananas e la banana, ecco la pizza con i kiwi
- Uova sode, il trucco per sgusciarle in pochi secondi è virale