Una scena del film 'Figli' - Foto: Vision Distribution
Una scena del film 'Figli' - Foto: Vision Distribution
Ecco i film, con annessi trailer, che escono nelle sale cinematografiche italiane durante il weekend del 24-26 gennaio 2020. A seguire ci sono anche le uscite del 16, mentre devi cliccare qui se ti interessa ripassare quelle del 9 (si possono ancora vedere, per esempio, 'Hammamet' e 'Piccole donne').

FIGLI (dal 23 gennaio)
Regia: Giuseppe Bonito / Cast: Paola Cortellesi, Valerio Mastandrea, Stefano Fresi

La nascita del secondo figlio mette in crisi una giovane coppia, costretta ad arrabattarsi tra le difficoltà economiche, l'assenza di sostegno da parte delle istituzioni e la scarsa presenza di nonni e amici. 'Figli' è l'ultima sceneggiatura scritta da Mattia Torre prima di morire a soli 47 anni e fotografa con toni agrodolci la condizione di molti italiani oggi. La critica nostrana ne sta parlando bene.

Se vuoi saperne di più, leggi il nostro approfondimento.




1917 (dal 23 gennaio)
Regia: Sam Mendes / Cast: George MacKay, Dean-Charles Chapman, Mark Strong

Prima guerra mondiale, fronte francese. A due soldati inglesi viene affidata una missione quasi impossibile: attraversare le linee nemiche per avvertire 1600 commilitoni che stanno cadendo in una trappola. '1917' è un film drammatico che ha fatto molto parlare di sé perché girato come un finto pianosequenza e perché ha conquistato dieci nomination agli Oscar 2020. Le recensioni della critica internazionale sono molto positive, anche se c'è chi ha detto che '1917' si esaurisce nelle sue qualità tecniche, che sono però eccezionali.




TAPPO - CUCCIOLO IN UN MARE DI GUAI (dal 23 gennaio)
Regia: Kevin Johnson

Viziatissimo e abituato a vivere nel lusso più sfrenato, il cagnolino Tappo è costretto ad affrontare una vita normale, dove il denaro è decisamente meno presente e la strada riserva insidie: riuscirà a cavarsela? 'Tappo - Cucciolo in un mare di guai' è un film d'animazione simpatico, non particolarmente ricco dal punto di vista narrativo, ma capace di regalare un po' di spensieratezza e una morale positiva agli spettatori più piccoli.




JUST CHARLIE - DIVENTA CHI SEI (dal 23 gennaio)
Regia: Rebekah Fortune / Cast: Harry Gilby, Scot Williams, Patricia Potter

Il giovane Charlie è un promettente giocatore di calcio, ma è anche una ragazza intrappolata nel corpo di un ragazzo: la sua transessualità le aliena l'affetto del padre, la solidarietà dei compagni di squadra e mette in dubbio la possibilità di continuare a giocare al pallone. 'Just Charlie - Diventa chi sei' è un film drammatico inglese che giunge in Italia a distanza di quasi tre anni dall'uscita in patria e che pecca del fatto di essere un film a tesi, impegnato a veicolare le proprie intenzioni ideologiche più che a confezionare un discorso narrativo ed estetico che le sorregga.




JOJO RABBIT (dal 16 gennaio)
Regia: Taika Waititi / Cast: Roman Griffin Davis, Thomasin McKenzie, Scarlett Johansson

Sotto la Germania nazista, un ragazzino tedesco goffo e insicuro si affida all'amico immaginario Adolf Hitler per farsi coraggio: il suo mondo è messo in crisi quando scopre che la madre nasconde in casa una ragazza ebrea. 'Jojo Rabbit' adotta i toni della commedia nera e del dramma per raccontare una storia di formazione e nel contempo per colpire il nazismo con la satira. I due piani narrativi non sempre dialogano al meglio e ciò ha diviso la critica. Sono però arrivate sei nomination agli Oscar 2020: miglior film, attrice non protagonista (Scarlett Johansson), sceneggiatura non originale, costumi, scenografia e montaggio.

Se vuoi saperne di più, leggi il nostro approfondimento.




RICHARD JEWELL (dal 16 gennaio)
Regia: Clint Eastwood / Cast: Paul Walter Hauser, Kathy Bates, Sam Rockwell

Un addetto alla sicurezza riesce a evitare che l'attentato di Atlanta del 1996 abbia conseguenze catastrofiche: proprio il fatto che abbia allertato le autorità competenti lo rende però un sospetto dell'FBI e lo espone alla gogna mediatica. 'Richard Jewell' è un dramma ispirato a una storia realmente accaduta e intende stigmatizzare la rapidità con la quale tendiamo a incasellare le cose per agevolarne la lettura, spesso a discapito della verità. Grazie alla sua interpretazione, Kathy Bates ha conquistato la candidatura agli Oscar come migliore attrice non protagonista.

Se vuoi saperne di più, leggi il nostro approfondimento.




THE LODGE (dal 16 gennaio)
Regia: Severin Fiala e Veronika Franz / Cast: Riley Keough, Jaeden Martell, Lia McHugh

Una giovane donna sta per diventare matrigna dei due figli del suo fidanzato, che ancora soffrono per la morte della madre: insieme trascorrono una vacanza in una casa fra i boschi, dove però rimangono bloccati dalla neve, mentre eventi inquietanti iniziano a verificarsi. 'The Lodge' è un thriller/horror girato e interpretato piuttosto bene, ma non scritto con la medesima mano felice. Ciononostante la critica internazionale l'ha recensito in modo convintamente positivo.

Se vuoi saperne di più, leggi il nostro approfondimento.




Leggi anche:
- '1917' vince la PGA e ipoteca gli Oscar 2020
- Oscar 2020, l'analisi: nomination, snobbati, flop e polemiche
- Oscar 2020, le migliori reazioni alle nomination