David Cronenberg
David Cronenberg

Sette anni dopo il suo ultimo film, 'Maps to the Stars', il regista e sceneggiatore David Cronenberg torna ufficialmente al lavoro: sta infatti per iniziare le riprese di 'Crimes of the Future', un lungometraggio di fantascienza che ha il medesimo titolo di un suo film del 1970, ma che parla di tutt'altro.

'Crimes of the Future', il nuovo film di David Cronenberg

Il 'Crimes ot the Future' del 1970 racconta la storia del direttore di una clinica dermatologica che si mette sulle tracce del proprio mentore in un mondo piagato da una malattia che ha ucciso le donne. Quello che, se tutto va bene, uscirà nel 2022 è invece un film noir con il quale Cronenberg torna al sottogenere del body horror con il quale ha mosso i primi passi della sua carriera (vedi ad esempio 'Videodrome', 'Scanners' e 'La mosca').

L'indicazione sul tipo di film che sarà non viene dal cineasta, che anzi mantiene il massimo riserbo sul proprio progetto: è una conclusione che gli esperti hanno fatto partendo da un'intervista di inizio anno rilasciata dall'attore Viggo Mortensen, che insieme a Cronenberg ha girato 'A History of Violence' e 'La promessa dell'assassino': proprio lui ha fornito le coordinate base di 'Crimes ot the Future', senza però entrare nei dettagli. Ha però aggiunto che "è una storia che ha scritto molto tempo fa e che non è mai riuscito a portare su schermo. Ora però le ha dato gli ultimi ritocchi ed è pronto a girarla". Le riprese si svolgeranno infatti in Grecia, dal 2 agosto al 10 settembre 2021, con location quasi tutte attorno alla capitale Atene.

Leggi anche:
- Luca, il film d'animazione Pixar esce su Disney+ il 18 giugno
- Il sequel di 'Godzilla vs. Kong' è in lavorazione
- Chadwick Boseman: il fratello parla della mancata vittoria agli Oscar