I ghiacciai dell'Islanda
I ghiacciai dell'Islanda
Islanda: terra di vulcani e cascate, puffin e balene, e del primo cocktail bar al mondo costruito su un ghiacciaio. Gli avventurosi che riusciranno a raggiungerlo potranno gustarsi un drink con una vista abbagliante sulle distese bianche del Langjokull. Ma ci sono pochi giorni a disposizione: aprirà ai clienti solo dal 16 al 20 ottobre. Si tratta di un bar pop-up, ossia un locale estemporaneo che resta attivo per un breve periodo per poi scomparire nel nulla.

L'originale – e impegnativa – trovata pubblicitaria è opera del produttore di vodka Reyka, di base nella cittadina costiera di Borgarnes. La distilleria si approvvigiona di acqua purissima proprio dal Langjokull, il secondo ghiacciaio più grande dell'isola.

Sono serviti dieci mesi per progettare e realizzare il bar, perfettamente autonomo e funzionante; al momento della chiusura verrà smantellato e fatto sparire senza lasciare traccia del suo passaggio. Agli avventori saranno offerti alcuni cocktail preparati con la Reyka, incluso il più famoso della casa, il Puffin Collins, che porta appunto il nome della pulcinella di mare simbolo dell'Islanda.

Ci sono solo tre modi per arrivare al bar. Il primo: organizzarsi da sé e dirigersi alle coordinate 64°33'56.4"N – 20°01'29.4"W. Il secondo: stando a quanto riporta Food&Wine, il tour operator Activity Iceland organizza una spedizione guidata con tappa al bar il 20 ottobre.

Il terzo, e più interessante: vincere il viaggio messo in palio da Reyka, un pacchetto completo di voli per l'isola e avventura off-road fino al ghiacciaio, da qualunque parte del mondo veniate. Per partecipare alla selezione basta iscriversi al sito dedicato e incrociare le dita.


Leggi anche:
- L'hotel più settentrionale del mondo apre al polo nord
- Atomik, la prima vodka prodotta a Chernobyl
- La crociera di lusso dal polo Sud al polo Nord, in 88 giorni