Dettaglio di una copertina disegnata da Frank Frazetta - Foto: Wikimedia Commons
Dettaglio di una copertina disegnata da Frank Frazetta - Foto: Wikimedia Commons

L'esploratore dello spazio Buck Rogers è attualmente al centro di due possibili adattamenti e di una causa legale. Il primo adattamento è una serie TV prodotta da Legendary Entertainment e Smokehouse (la casa di produzione di George Clooney), mentre il secondo è un film finanziato da Skydance in accordo con l'organizzazione che gestisce l'eredità del creatore del personaggio, lo statunitense Philip Francis Nowlan. La potenziale causa legale vede contrapposti questi due progetti ed è di difficile composizione. Ma partiamo dall'inizio.


Buck Rogers, l'esploratore dello spazio

Nato nel 1928, Buck Rogers è un capitano dell'aviazione statunitense che rimane per 500 anni in uno stato di semi-ibernazione dopo avere inalato del gas radioattivo. Al suo risveglio scopre di avere acquisito superpoteri e che la Terra è stata ricostruita dopo una guerra nucleare ed ora è un mondo tecnologicamente avanzatissimo. Comparso per la prima volta nella novella 'Armageddon 2419 A.D.' (1928), con il nome di Anthony Rogers, Buck è poi diventato celeberrimo grazie a una serie di strisce a fumetti e ha successivamente nutrito serie TV, lungometraggio e serial radiofonici.

I due adattamenti in corso

Il fascino dell'esplorazione spaziale e il successo costante di prodotti legati agli universi di 'Star Wars' e 'Star Trek' suggeriscono l'opportunità commerciale di investire su Buck Rogers in cerca di una nuova gallina dalle uova d'oro. Così ecco la serie TV prodotta fra gli altri da George Clooney, che potrebbe anche interpretare il ruolo protagonista: è scritta da Brian K. Vaughan, autore di fumetti e anche della serie TV 'Lost'. Parallelamente, Skydance intende realizzare un film che al momento è nelle primissime fasi della lavorazione e non ha un team creativo al lavoro. Anche perché al lavoro ci sono invece gli avvocati.

La minaccia di una causa legale

Il problema legale nasce dalla particolare situazione della novella 'Armageddon 2419 A.D.', i cui diritti d'autore sono scaduti negli anni Cinquanta e non sono stati rinnovati. Dunque, è copyright free e chiunque può adattarla. In quel momento, però, il protagonista si chiamava Anthony Rogers, ed è diventato famoso come Buck Rogers solo con le strisce a fumetti, i cui diritti sono in mano agli eredi di Philip Francis Nowlan. Di conseguenza, Skydance sostiene di essere l'unica a potere realizzare un progetto con Buck protagonista e diffida Legendary Entertainment e Smokehouse dal fare altrettanto. Costoro rispondono però che le pretese della controparte sono "prive di fondamento". Il rischio è che si chieda a un giudice di sbrogliare la matassa, perché due progetti con il medesimo protagonista non sono mai una buona idea, in termini commerciali, quindi ognuno spera di essere l'unico sulla piazza. Oppure di essere il primo a uscire, in modo da tagliare le gambe al rivale (è un classico: chi primo arriva meglio alloggia).

Leggi anche:
- Anne Hathaway e Jared Leto nella serie TV su WeWork
- Jennifer Lopez mamma killer nel film 'The Mother'
- Caso GameStop e fondi speculativi: Netflix lavora a un film