Per una vacanza a Tokyo si spende meno di quanto si possa pensare
Per una vacanza a Tokyo si spende meno di quanto si possa pensare
Per spremere il massimo dal vostro budget per le vacanze dei prossimi mesi, prendete in considerazione Sunny Beach in Bulgaria oppure Marmaris in Turchia, ma anche a Tokyo potrete cavarvela senza spendere una fortuna.

Sono i consigli che emergono dall'Holiday Money Report 2020 pubblicato dal sito inglese Post Office, che ha preso in esame 42 popolari destinazioni di tutto il mondo calcolando quanto si spende in media per alcune attività e prodotti di largo consumo in vacanza.

Il paniere comprende una bottiglia d'acqua, un caffè, una lattina di bibita, una birra locale, una cena per due persone incluso vino della casa, un calice di vino, una crema solare e un repellente per insetti (i prezzi indicati sotto sono già stati convertiti in euro per comodità). Il totale che risulta dalla somma permette di farsi un'idea del budget giornaliero di cui avrete bisogno, ma restano poi da valutare anche i costi per il volo e i pernottamenti.

Le mete dove si spende di meno…

Dal barometro dei costi di Post Office emerge un dato interessante: rispetto all'anno scorso i prezzi sono calati in 33 delle 42 mete analizzate. La più vantaggiosa in assoluto si conferma ancora Sunny Beach, una località balneare sul Mar Nero in Bulgaria, con un totale di 35,81 euro: per una tazza di caffè o una bibita si spende meno di un euro, giusto qualche centesimo in più per una birra, e per una cena di coppia bastano 25,88 euro.

Seconda in classifica Marmaris in Turchia a quota 51,54 euro, terza – e il dato può sembrare sorprendente – Tokyo a 56,28 euro. La metropoli giapponese è molto cara per viverci, ma più accessibile di quanto si possa pensare per il visitatore accorto: vino e birra vengono poco più di un euro, la cena 41 euro. Bene poi come sempre l'Algarve in Portogallo (58,21 euro), Città del Capo (69,33), Praga (73,57 euro) e Pafo a Cipro (73,57 euro).

… e quelle dove si spende di più

Viceversa, prima di andare a Sorrento (la più costosa fra le destinazioni europee del report) fate il pieno al portafogli: il totale qui ammonta a 126,56 euro, a causa soprattutto della cena che da sola porta via 95 euro.

Le mete più care in assoluto sono Tamarindo in Costa Rica con 160,79 euro, Abu Dhabi con 177,59 euro e Mahé alle Seychelles con 192,75 euro: vi troverete a pagare oltre 21 euro per la crema solare, più di 4 per un caffè e 132 per la cena.

Qui potete vedere l'Holiday Money Report 2020 nel dettaglio.

Le 10 mete più economiche

1. Sunny Beach, Bulgaria – 35,81 euro
2. Marmaris, Turchia – 51,54 euro
3. Tokyo, Giappone – 56,28 euro
4. Algarve, Portogallo – 58,21 euro
5. Costa del Sol, Spagna – 62,06 euro
6. Città del Capo, Sudafrica – 69,33 euro
7. Hoi An, Vietnam – 69,45 euro
8. Bali, Indonesia – 71,72 euro
9. Praga, Repubblica Ceca – 73,57 euro
10. Pafo, Cipro – 73,79 euro


Leggi anche:
- I 52 posti da vedere nel 2020 secondo il New York Times. Ci sono Sicilia, Molise e Urbino
- Viaggi avventurosi, la meta dei nuovi anni '20 sarà l'Algeria
- Le migliori città per una vacanza fuori dall'Europa (secondo Which)