Yakutsk, la città più fredda del mondo - Foto: flick CC / Magnus H Bjornsson
Yakutsk, la città più fredda del mondo - Foto: flick CC / Magnus H Bjornsson

Gli appassionati di avventure su binari adesso hanno una nuova tratta da scoprire: il Permafrost Express che collega la Transiberiana a Yakutsk, la città più fredda del mondo. Il primo treno passeggeri è partito il 27 luglio, inaugurando ufficialmente la linea: sarà così possibile viaggiare da Mosca al cuore più profondo della Siberia. 

La Amur-Yakutsk Mainline, in breve AYAM (questo il nome ufficiale), si distacca dalla Transiberiana nella stazione di Bamovskaya, si dirige a nord incrociando l'altra grande ferrovia della regione, la spettacolare Baikal-Amur (BAM), e poi procede verso nord per un totale di 1239 chilometri. Dei quali ben 900 costruiti sul permafrost, il terreno perennemente congelato, il che rende la AYAM un notevole traguardo ingegneristico.

Il progetto risale addirittura all'epoca dell'ultimo zar Nicola II; iniziato e poi interrotto da Stalin, è infine ripartito negli anni Settanta e adesso è giunto finalmente a compimento.

La ferrovia non arriva direttamente a Yakutsk, ma al capolinea di Nizhny Bestyakh, un piccolo centro sulla riva destra del fiume Lena. La città si trova dall'altra parte, e visto che non esistono ponti l'attraversamento si può fare solo via traghetto in estate o guidando sul ghiaccio in inverno.

Prima della AYAM per i viaggiatori non c'era altro modo per raggiungere Yakutsk, se non via aereo. Esiste un'unica strada che si spinge da sud fino a lì, la statale A360, considerata però una delle più pericolose del mondo: è asfaltata solo in parte e per diversi mesi all'anno è impraticabile.

Capoluogo della Sacha-Jacuzia, terra di miniere di diamanti e sterminati paesaggi pressoché incontaminati, Yakutsk è l'unica grande città al mondo costruita sul permafrost e quella che registra le temperature più rigide in inverno, con il termometro che si assesta su una media di quasi 40° gradi sottozero a gennaio e punte di gelo che toccano i -60°.

Leggi anche:
- Sui treni Eurostar, premi un bottone e arriva lo champagne
- Giro del mondo in treno: 56 giorni in 4 continenti
- Oltre 10 mila destinazioni in Europa: GoEuro treni si trasforma in Omio