Cyberbullismo
Cyberbullismo

Un messaggio in bottiglia destinato a chi avesse voglia di leggerlo e raccogliere la sfida di portare nelle scuole, nell’orario scolastico, quelle che abbiamo chiamato Lezioni di vita 4.0 per sottolineare che non si tratta di ripetere l’esperienza della vecchia e poco rispettata educazione civica, ma di creare uno strumento duraturo per accompagnare insegnanti, famiglie e, soprattutto, i ragazzi ad attraversare le turbolenze delle età degli tsunami nel mondo digitale.

A cominciare dalla lotta al cyberbullismo, per esempio. Senza pensare solo a recuperare i Lucignolo, ma dedicando tempo e impegno ai Garrone. Lanciata la proposta, alcuni mesi fa, insieme a un’inchiesta che ha voluto dare voce a tutti i protagonisti coinvolti nel difficile mestiere di crescere e di far crescere, abbiamo scoperto altri messaggi in bottiglia come il nostro. Portatori dello stesso desiderio. Idee di insegnanti, genitori, associazioni, istituzioni e amministratorivario natura.

Tra questi il sindaco di Firenze Dario Nardella che oggi, insieme ad altri sindaci e amministratori locali depositerà in Corte di Cassazione la proposta di legge di iniziativa popolare per introdurre nei piani di studio l’educazione alla cittadinanza. Strade che si incrociano con la nostra proposta, attraverso un’Italia che, almeno dal punto di vista politico e istituzionale, è radicalmente cambiata. Le buone idee, però, non hanno colore. Verrà il momento di raccogliere le firme, le nostre sono pronte