Sabato 22 Giugno 2024

Messner: “Troppi orsi in Trentino, trasferiamoli in Siberia”. Spray anti aggressioni in Cdm

Il re degli Ottomila: “Ecco quali sono le responsabilità degli ambientalisti. Anche sui lupi bisogna ascoltare le ragioni dei pastori”

Per approfondire:

Roma, 11 aprile 2023 – Reinhold Messner torna a parlare di orsi (e lupi).  “Il turismo è raddoppiato rispetto al passato e causa il problema degli orsi ma anche dei lupi ne risentirà: il turista ha paura dell’orso come ha paura il contadino nel mandare il figlio di dieci anni al pascolo a guardare se le capre o le pecore stanno bene”. Intanto il Cdm avrebbe discusso dello spray anti orso, non ancora legale in Italia ma richiesto dal Trentino per i Forestali.

Approfondisci:

Letargo degli orsi: cosa succede con il cambiamento climatico? La risposta dello zoologo

Letargo degli orsi: cosa succede con il cambiamento climatico? La risposta dello zoologo
Approfondisci:

Orsi problematici e lupi confidenti in Trentino, l’esperto: ecco le soluzioni che si preparano

Orsi problematici e lupi confidenti in Trentino, l’esperto: ecco le soluzioni che si preparano
Approfondisci:

Orsa JJ4 e runner Andrea Papi, gli animalisti: “È innocente, ecco le prove nelle nostre perizie”

Orsa JJ4 e runner Andrea Papi, gli animalisti: “È innocente, ecco le prove nelle nostre perizie”
Approfondisci:

Orsa JJ4: sull’abbattimento il Trentino tira dritto. Decreto (dopo l’ordinanza) in attesa del Tar. Cosa dice il testo

Orsa JJ4: sull’abbattimento il Trentino tira dritto. Decreto (dopo l’ordinanza) in attesa del Tar. Cosa dice il testo
Approfondisci:

Orsa JJ4 e runner ucciso, il ministro Pichetto: spero si arrivi al trasferimento. Domani vertice

Orsa JJ4 e runner ucciso, il ministro Pichetto: spero si arrivi al trasferimento. Domani vertice

Approfondisci:

Orsa JJ4, l’Ispra: “Cosa c’è scritto nel nostro parere al Tar”. Non solo abbattimento: cosa può accadere

Orsa JJ4, l’Ispra: “Cosa c’è scritto nel nostro parere al Tar”. Non solo abbattimento: cosa può accadere
Reinhold Messner sugli orsi in Trentino: sono troppi
Reinhold Messner sugli orsi in Trentino: sono troppi

Il famoso alpinista dell’Alto Adige considerato il ‘Re degli Ottomila’, 78 anni, primo uomo ad aver raggiunto senza l’uso di ossigeno le vette delle quattordici montagne sopra gli 8.000 metri, interviene in merito all’aggressione mortale da parte di un orso bruno. E punta il dito contro gli ambientalisti che hanno ostacolato la politica a prendere provvedimenti già in passato.

Approfondisci:

Runner ucciso dall’orso. Via libera del ministero. "Saranno abbattuti almeno tre esemplari"

Runner ucciso dall’orso. Via libera del ministero. "Saranno abbattuti almeno tre esemplari"

"Il problema esiste da tempo”

“Non dimentichiamoci che il problema esiste da tempo, due anni fa due orsi hanno attraversato la superstrada Meb-Bo (arteria che collega Merano-Bolzano, ndr) - ricorda Messner -. Se si incontrano orsi di notte c’è a rischio la vita dell’uomo. Bisogna diminuire gli orsi magari trasferirli in Siberia, in Russia, nell’est del Tibet, dove gli spazi sono enormi ma purtroppo è molto costoso”.

Approfondisci:

Spray anti orso: dopo il runner ucciso le richieste per renderlo legale in Italia. Come funziona nei parchi americani

Spray anti orso: dopo il runner ucciso le richieste per renderlo legale in Italia. Come funziona nei parchi americani

Problema dell’odio tra animalisti e contadini

“C’è il problema dell’odio tra animalisti e contadini mentre il politico guarda solo i voti, per questo la montagna non viene seguita dalla politica - dice Reinhold Messner -. Ora dopo aver difeso gli orsi gli animalisti devono capire che gli orsi, come i lupi, sono animali predatori. Abbattere qualche animale problematico si può, dimezzare la popolazione di orsi è un buon passo ma serve un legge che permetta al sindaco di abbattere gli esemplari problematici”

"Il mio incontro con l’orso”

L’alpinista altoatesino ha incontrato l’orso sia in Siberia che in Tibet. Nel Trentino occidentale, in particolare sulle pendici del selvaggio monte Peller che portano sia in Val di Sole e Val di Non, ci sono tra 100 e 110 plantigradi e l’85% è censito. “C’è il problema dell’odio tra animalisti e contadini mentre il politico guarda solo i voti, per questo la montagna non viene seguita dalla politica - dice Reinhold Messner -. Ora dopo aver difeso gli orsi gli animalisti devono capire che gli orsi, come i lupi, sono animali predatori. Abbattere qualche animale problematico si può, dimezzare la popolazione di orsi è un buon passo ma serve una legge che permetta al sindaco di abbattere gli esemplari problematici”.