Il tributo a Maradona sui cancelli dello stadio San Paolo di Napoli (Ansa)
Il tributo a Maradona sui cancelli dello stadio San Paolo di Napoli (Ansa)

Napoli, 27 novembre 2020 - C'è anche una autocertificazione particolare fra gli oggetti lasciati di fronte alla Curva B dello stadio San Paolo come omaggio a Diego Armando Maradona. La scritta sull'autocertificazione recita "per rendere omaggio al Dio del calcio". La persona che ha lasciato il foglio di fronte a quello che è stato il palcoscenico delle gesta leggendarie di Maradona ha redatto un'autocertificazione davvero unica per giustificare lo spostamento nella zona rossa vigente in Campania. Sul foglio è presente come destinazione dello spostamento lo 'stadio Maradona' anticipandone così l'intitolazione decisa dall'amministrazione comunale di Napoli. Nello spazio destinato alla giustificazione dello spostamento invece è stato scritto: "Per rendere omaggio al Dio del calcio".

Maradona oltre gli schermi e il calcio è poesia - di Italo Cucci

Mertens omaggia Diego

Dries Mertens, attaccante del Napoli, nella notte ha omaggiato Maradona recandosi nei Quartieri Spagnoli, nel larghetto che ospita lo storico murales di Maradona (già ribattezzato da qualcuno "Largo Diego Armando Maradona"), meta di tanti tifosi già dalle ore immediatamente successive alla notizia della morte del campione argentino. Il belga, impegnato poche ore prima allo stadio San Paolo nella sfida di Europa League contro il Rijeka, ha deposto un mazzo di fiori ai piedi del murales, dove è stato allestito un piccolo altare con lumini e foto di Maradona, ed è rimasto alcuni minuti in contemplazione.

Maradona: trionfi e fallimenti, miseria e nobiltà - di Massimo Cutò