Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
2 apr 2022

Covid oggi in Italia: il bollettino del 2 aprile. Contagi dalle regioni

Sono 70.803 i nuovi casi, 129 i morti. Lieve calo dei ricoveri (-32) e crescono di poco le terapie intensive (+17). Lazio +9.115, Lombardia +8.782, Campania +7.537, Veneto +6.821, Puglia + 6.670, Toscana +4.698

2 apr 2022

Roma, 2 aprile 2022 - Restano sopra i 70mila, anche se in calo rispetto a ieri, i nuovi casi di Covid in Italia riportati nel bollettino del ministero della Salute (qui i numeri del 1° aprile). Segnano invece un lieve rialzo le terapie intensive (+17) e il tasso di positività (+14,8% a fronte però di un minor numero di tamponi). Insomma Omicron 2 non allenta la presa sull'Italia, sebbene i dati dell'Istituto superiore di Sanità confermino l'efficacia del booster del vaccino al 68% nel prevenire la diagnosi di infezione. Tuttavia, segnala l'Iss, con questa variante succede che il rischio di reinfezione sia più alto che in passato (nell'ultima settimana la percentuale è del 3,5% sul totale dei casi di Sars-CoV-2).

Covid in Italia: i dati del 2 aprile 2022
Covid in Italia: i dati del 2 aprile 2022

Sommario

"La variante Omicron 2 ci ha rovinato un sogno - dice in proposito il virologo Fabrizio Pregliasco all'Adnkronos Salute -. O almeno ha fermato una situazione che vedeva un calo precipitoso della quarta ondata Covid che abbiamo subito durante l'inverno. Era proprio quell'andamento che aveva confortato e in qualche modo determinato l'annuncio di quelle disposizioni che sono ormai di fatto operative da ieri", cioè la fine dello stato di emergenza Covid e l'allentamento di alcune misure che ci hanno accompagnato in questi mesi. 

E, a proposito della fine dello stato di emergenza, il Viminale ha inviato ai prefetti una circolare in cui invita a rimodulare i controlli. Nel testo si rammenta che resta l'obbligo fino al 30 aprile di mascherine Ffp2 e del Green pass base su aerei, traghetti e treni a lunga percorrenza, per gli spettacoli all'aperto (rafforzato per quelli al chiuso); della sola mascherina Ffp2 per il trasporto pubblico locale e gli scuolabus, le cabinovie e le seggiovie con cupoletta paravento; dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie in tutti i luoghi al chiuso (eccetto che per i bambini sotto i 6 anni). Inoltre, riassume le misure per il graduale superamento del Green pass: non più necessario all'aperto, "degradato" a certificato base per i ristoranti al chiuso. Il super green pass resta invece fino a fine mese per spettacoli, piscine, palestre, convegni, feste e sale gioco. I gestori sono tenuti a vigilare e rimangono in vigore le sanzioni.

Il bollettino Covid di oggi

Sono 70.803 i nuovi contagi da Covid nelle ultime 24 ore, mentre ieri erano stati 74.350. I morti sono invece 129, in calo rispetto alle 154 di ieri. Complessivamente sono 477.041 i tamponi molecolari e antigenici effettuati, in calo rispetto ai 514.823 del giorno precedente. Il tasso di positività passa quindi al 14,8%, in lieve aumento rispetto al 14,4% di ieri. Sono 493 i pazienti in terapia intensiva, 17 in più di ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 72. I ricoverati nei reparti ordinari sono 9.949, ovvero 32 in meno rispetto a ieri. In totale sono 1.277.611 le persone attualmente positive (+6.124). In totale sono 14.790.806 gli italiani contagiati dall'inizio della pandemia, mentre i morti salgono a 159.666. I dimessi e i guariti sono 13.353.529, con un incremento di 65.159 rispetto a ieri.

Lazio 

Nel Lazio si registrano 9.115 nuovi casi positivi (+655) su un totale di 60.218 tamponi (10.069 tamponi molecolari e 50.149 tamponi antigenici). Sono 4 i decessi (-5), 1.193 i ricoverati (-9), 76 le terapie intensive (-1) e +6.648 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 15,1%. I casi a Roma città sono a quota 4.065. Le persone attualmente positive sono 130.033, di cui 128.764 in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'epidemia i guariti sono 1.163.697 e i morti 10.791 su un totale di 1.304.521 casi esaminati.

Lombardia

Sono 8.782 i nuovi casi di registrati oggi in Lombardia, a fronte di 66.588 tamponi effettuati per una percentuale di positività in crescita dal 12,6% di ieri al 13,1%. In calo i ricoveri in terapia intensiva: -2 a 40 mentre salgono quell nei reparti ordinari +8 a 1.078. I decessi sono stati 12 per un totale complessivo di 39.280. Per quanto riguarda le province, a Milano sono stati segnalati 2.882 casi, a Bergamo 576, a Brescia 1.088, a Como 486, a Cremona 289, a Lecco 365, a Lodi 136, a Mantova 475, a Monza e Brianza 765, a Pavia 448, a Sondrio 92 e a Varese 883.

Campania

Sono 7.537 i nuovi positivi in Campania, su 42.085 test esaminati. Il tasso di incidenza è al 17,9%, sostanzialmente stabile rispetto al 18,16 di ieri. Il bollettino regionale censisce sei nuove vittime, di cui tre registrate nelle ultime 48 ore. In significativa crescita l'occupazione dei posti letto in terapia intensiva, a quota 39 (+5 rispetto a ieri) mentre cala quella nelle degenze (720, -13).

Veneto

Sono 6.821 i nuovi contagi individuati con i tamponi nelle ultime 24 ore in Veneto (ieri erano 7.333). Resta quindi ancora alta la presenza del virus in regione, dove si contano anche 20 vittime in più rispetto a ieri. Il totale di quanti hanno contratto il coronavirus dall'inizio dell'epidemia supera il milione e mezzo di persone, 1.504.856, quello dei decessi sale a 14.184. Cresce il dato degli attuali positivi, 82.106, (+465). I numeri ospedalieri registrano un calo per quanto riguarda i posti letto occupati da malati Covid in area medica, 806 (-34), mentre sale leggermente quello dei ricoverati in terapia intensiva, 61 (+2). 

Puglia

In Puglia si registrano 6.670 nuovi casi di contagi da Coronavirus su 39.011 test (incidenza del 17%, ieri era del 20%) e 15 morti (sei in più rispetto a ieri). I nuovi casi sono stati individuati: 2.204 nel Barese, nella provincia Barletta-Andria-Trani, 648 nel Brindisino, 809 nel Foggiano, 1.588 in provincia di Lecce, 885 in quella di Taranto. Sono residenti fuori regione altre 63 persone contagiate, mentre per ulteriori 21 casi la provincia è in via di definizione. Delle 118.105 persone attualmente positive 678 (una in meno di ieri) sono ricoverate in area non critica (ieri ) e 40 in terapia intensiva (ieri erano 38). Dal 25 al 31 marzo l'incidenza è stata pari a 1.281 casi ogni 100mila abitanti, contro i 1.352 di sette giorni prima. La Puglia, però, dopo l'Umbria resta la regione italiana con il più alto rapporto tra nuovi contagi e popolazione.

Sicilia

Sono 4.952 i nuovi casi di Coronavirus in Sicilia (ieri 4.749), a fronte di 29.862 tamponi effettuati, su un totale di 11.875.723 da inizio emergenza. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 12 decessi (ieri 27) che portano il totale delle vittime, sull'isola, a 10.120. Il numero degli attualmente positivi in Sicilia è di 186.235 (-1166), mentre le persone ricoverate con sintomi sono 973, di cui 65 in Terapia intensiva. In isolamento domiciliare ci sono 185.197 pazienti. I guariti/dimessi dall'inizio dell'emergenza ad oggi sono 789.953 (+.6724). Questi i nuovi casi suddivisi per provincia: Palermo 1502, Catania 813, Messina 784, Siracusa 467, Ragusa 407, Trapani 526, Agrigento 559, Caltanissetta 308 e Enna 208.

Toscana

Sono 4.698 i nuovi casi di Coronavirus in Toscana, dove oggi si registrano 7 decessi. Dall'inizio dell'epidemia nella regione sono 993.875 i contagi e 9.524 i deceduti. I ricoverati oggi sono complessivamente 891 (8 in meno rispetto a ieri), di 36 in terapia intensiva (+8). I guariti crescono dello 0,4% e raggiungono quota 934.792 (94,1% dei casi totali), mentre gli attualmente positivi sono 49.559. nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 7.197 tamponi molecolari e 23.184 tamponi antigenici rapidi, di questi il 15,5% è risultato positivo. Sono invece 7.166 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 65,6% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 49.559, di cui 48.668 (+614)  in isolamento a casa.

Emilia Romagna

Sono 4.600 i nuovi casi in Emilia-Romagna sulla base di circa 22mila tamponi nelle ultime 24 ore, età media 44 anni. I ricoveri sono stabili nelle terapie intensive (36 pazienti, età media 69 anni), mentre salgono negli altri reparti Covid: i degenti sono 1.162, 23 in più da ieri, età media 76 anni. Si contano altre otto vittime in regione, per un totale di 16.278 da inizio pandemia. In calo i casi attivi sul territorio: sono 54.187 (-2.228 da ieri), di cui il 97,8% in isolamento a casa. Le persone complessivamente guarite sono 6.820 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 1.220.494.

Piemonte

I nuovi casi in Piemonte sono 2.665 (di cui 2.343 individuati con test antigenico) con un rapporto positivi/tamponi pari al 7,8%. I decessi sono 5. I pazienti ricoverati nei reparti Covid sono 602 (+6), mentre quelli in terapia intensiva sono 28 (+2).

Calabria

Sono 2.502 in più le persone risultate positive al Covid in Calabria su 11.729 tamponi eseguiti. In Calabria finora sono stati effettuati 2.681.870 tamponi, finora i contagi sono stati 301.553 (ieri erano 299.051). Rispetto a ieri scende il rapporto tra tamponi fatti e tamponi positivi (dal 22,87% al 21,33%). Dall'inizio dell'emergenza i decessi sono 2.318 (+4 rispetto a ieri), i guariti sono 221.951 (+1.657 rispetto a ieri), attualmente i ricoveri sono 355 in area medica (-7 rispetto a ieri) e 21 in terapia intensiva (+1 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi sono 77.284 (+841).

Marche

Nelle ultime 24 ore sono stati individuati nelle Marche 2.180 casi di Covid-19 (387 i sintomatici), con 5.389 tamponi processati nel percorso diagnostico e un tasso di positività al 40,5% (ieri era al 41% con 2.386 casi). Sono complessivamente 249 i pazienti assistiti negli ospedali (-1) e 47 (+11) nei pronto soccorso in attesa di essere trasferiti nei reparti. Nelle terapie intensive ci sono 10 pazienti (-3) e il tasso di occupazione dei posti letto è al 3,9%; sono 52 (-2) i pazienti nelle aree di semi intensiva e 187 (+4) i ricoverati nei reparti non intensivi, con l'occupazione dei posti letto in area medica al 23,4%. Nelle ultime 24 ore sono state registrati sette decessi, che portano il totale a 3.721 morti.

Abruzzo

In Abruzzo si registrano 2.068 nuovi casi e tre decessi. Sono 296 i pazienti ricoverati in area medica (+1) e 17 quelli in terapia intensiva (+1). Le persone in in isolamento domiciliare sono 4.2020(+950). I nuovi positivi sono residenti nelle province dell'Aquila (392), Chieti (604), Pescara (413), Teramo (563), fuori regione (30), in accertamento (65). 

Le altre regioni

La Sardegna segna 1.677 nuovi casi e sei morti. Sono 1.576 i positivi individuati in Liguria, dove si registrano anche altre due vittime. In Umbria i nuovi casi sono 1.383, mentre i decessi sono 5. In Friuli Venezia Giulia sono stati individuati 1.169 nuovi casi (346 su 3.981 tamponi molecolari e 823 su 6.935 i test rapidi antigenici) e c'è anche una vittima. In Basilicata si registrano 948 nuovi casi di Covid e un decesso, mentre i ricoverati sono 106. Nelle ultime 24 ore sono 515 i nuovi casi in Molise. In Alto Adige ci sono 489 nuovi casi e due decessi. Due decessi anche in Trentino, dove i nuovi positivi sono invece 401. In Valle d'Aosta i nuovi contagi sono 64, mentre gli atualmente positivi sono 1.250.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?